8 aprile 2020
Aggiornato 18:30
Egitto

La Procura presenterà appello contro il proscioglimento di Mubarak

Mubarak era accusato di non aver impedito la sanguinosa repressione delle proteste della primavera 2011 che portò alla morte di almeno 846 manifestanti.

IL CAIRO - Il procuratore nel processo all'ex Presidente egiziano Hosni Mubarak ha annunciato di voler fare appello dopo la decisione del tribunale di non procedere per le accuse di complicità in omicidio plurimo.
Mubarak era accusato di non aver impedito la sanguinosa repressione delle proteste della primavera 2011 che portò alla morte di almeno 846 manifestanti. La decisione del tribunale ha suscitato le proteste tanto dei movimenti islamisti, quanto dei gruppi laici protagonisti della rivoluzione contro l'ex rais.

SETTIMANA RIVOLUZIONARIA - Piazza Tahrir, luogo simbolo della rivolta anti-Mubarak, è stata chiusa immediatamente dopo la decisione del Tribunale, sabato, quando centinaia di persone sono scese in strada per protestare, riaperta nella mattinata di lunedì, poi richiusa nel pomeriggio. L'esercito è intervenuto con blindati e filo spinato per far rispettare il divieto ma la reazione dei manifestanti ha scatenato scontri.
Diversi gruppi - il Constitution Party, Strong Egypt Party, Bread and Freedom Party, April 6 Youth Movement, Youth for Justice e il movimento studentesco Freedom and Resistance - hanno annunciato una «settimana rivoluzionaria», riporta Al Jazeera.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal