19 maggio 2019
Aggiornato 14:00
Interviene la Bce

Come i fondi d'investimento statali di Qatar e Cina stanno comprando Deutsche Bank, e quindi l'Europa

In un articolo pubblicato dal Sueddeutsche Zeitung, dall’evocativo titolo «Da dove vengono i soldi» viene ricostruita la vicenda: il fondo d’investimento HNA, cinese, ha aumentato in primavera la sua quota di partecipazione nel colosso bancario tedesco al 9,9% e che quote altrettanto corpose sono detenute da due sceicchi della famiglia regnante del Qatar. Totale, 20%.

'Porto un messaggio di amicizia, speranza e amore'

Trump a Riad, la svolta: non contro l'Islam, ma contro il terrorismo

Una svola e una apertura: il presidente Donald Trump si è dichiarato portatore di un messaggio di 'amicizia, di speranza e di amore', nel discorso sull'islam a Ryad davanti ai rappresentanti di una cinquantina di nazioni musulmane, di cui 37 capi di Stato o di governo

Relazioni USA-Arabia Saudita

Trump fornirà ai sauditi armi per 110 miliardi di dollari

L'accordo firmato dal presidente americano a Riyad: «Rafforzata la capacità saudita di contribuire alle operazioni antiterrorismo nella regione, riducendo il peso sulle forze Usa nella conduzione di tali operazioni».

Relazioni USA-Arabia Saudita

Trump accolto in pompa magna a Riad

L'accoglienza riservata al Presidente americano contrasta con il trattamento, piuttosto freddo, ricevuto un anno fa nella sua ultima visita, l'ex Barack Obama criticato da Riad per aver avviato un dialogo con l'Iran, rivale regionale dell'Arabia Saudita.

Trump a Riad

Trump è arrivato in Arabia Saudita per far visita a re Salman

Il presidente americano Donald Trump è volato in Arabia Saudita con al seguito la moglie Melania. E' la sua prima visita all'estero e terrà un discorso davanti a una cinquantina di capi di governo di paesi islamici

Amministrazione Trump

Mentre a casa si parla di Russia, Trump punta sull'Islam

La visita in Arabia Saudita di oggi e domani è un momento fondamentale per iniziare il dialogo non solo con l'Arabia saudita ma anche con i principali leader della regione: ci sarà infatti un incontro in onore di Trump con i capi di stato delle 40 principali nazioni a maggioranza musulmana.

Europa, Medio Oriente e Vaticano

Trump alla sfida del primo viaggio da Presidente

Oggi, il presidente settantenne, il più anziano a insediarsi alla Casa Bianca, partirà per un viaggio che testerà la resistenza di un'amministrazione già messa alla prova dalle turbolenze create dai presunti legami tra alcuni membri della campagna elettorale del presidente e il Cremlino.

L'annuncio durante la visita di Trump

L'Arabia Saudita pronta ad investire 40 miliardi nelle infrastrutture americane

L'accordo dovrebbe essere ufficializzato alla fine di maggio, nel corso delle visita del presidente americano nel Paese. Tuttavia, scrive Bloomberg citando fonti anonime, non è stata presa alcuna decisione finale e l'intesa potrebbe anche fallire o essere rimandata.

Nonostante l'ormai acclarata vicinanza di Riad con il terrorismo

Sull'Arabia Saudita, Trump farà come Obama. Se non peggio

Se su molti altri dossier sembra determinato a smantellare l'eredità obamiana, sui rapporti (lucrosi) con i sauditi Trump sembra avviato a proseguirla. Anzi, a fare ancora peggio

Scintille a Otto e mezzo tra la leader di FdI e la ministra

Soldati italiani a Mosul e in Lettonia: lo scontro fra Pinotti e Meloni

La leader di Fdi in collegamento a Otto e mezzo spiega come la presenza italiana a Mosul sia doverosa, mentre definisce un'idiozia la decisione del Governo di schierare 150 uomini al confine con la Russia

Chi ha paura di Trump?

Perché la finanza ha paura di Donald Trump

Mentre la Clinton rassicura la finanza internazionale, Trump potrebbe portare a un bello scossone: a partire dalle sue scelte protezionistiche in materia economica

Gli Usa hanno bombardato soldati siriani: un «errore»?

Siria, riassunto di un caos voluto: Obama, Putin, Isis giocano al tutti contro tutti

L’Isis, cioè un’organizzazione terroristica, unitamente ai ribelli anti-Assad di al Nusra, combattono per abbattere Assad, il quale combatte contro i ribelli, che hanno come alleato principale gli Stati Uniti, che però combattono l’Isis

Ma le violazioni continuano

Siria, Russia favorevole a estendere la tregua di 48 ore

La Russia è favorevole a un prolungamento di 48 ore della tregua in tutta la Siria, dove però si moltiplicano i casi di violazione del cessate il fuoco annunciato da Mosca e Washington

Perché questo ulteriore e disperato tentativo di ricucire?

Obama in Arabia Saudita: l'insopportabile ipocrisia della «più grande democrazia del mondo»

Nonostante analisti ed esperti giudicassero i rapporti tra Washington e Riad ormai gravemente compromessi e profetizzassero il fallimento del viaggio di Obama, il presidente Usa ha voluto comunque fare un tentativo. E la vera questione da porsi è se sia ancora accettabile che la «più grande democrazia del mondo» tenti di ricucire con un alleato inguardabile come Riad

L'obiettivo è allentare la tensione con l'alleato di sempre

Obama in Arabia saudita, ecco i dossier più scottanti in discussione

E' la quarta visita di Obama in Arabia Saudita, ma quella in assoluto più delicata e decisiva. Perchè i dossier in discussione sono davvero scottanti, e perché tanto Washington quanto Riad hanno molto da perdere

Intesa nucleare con lran e ddl del Congresso complicano i legami

Obama in Arabia Saudita, per ricucire con il prezioso alleato di sempre

Quando domani arriverà a Riad, Barack Obama tenterà di ricucire i legami tra Arabia Saudita e Stati Uniti. Messi a repentaglio dall'accordo con l'Iran, dalla crisi del petrolio e da un ddl al vaglio del Congresso

Campagna mediatica guidata da principe della famiglia reale

Tensione Riad-Washington, sauditi: Obama falso e debole

'Falso' e 'debole'. Così i media ufficiali sauditi definiscono il presidente americano Barack Obama reo, ai loro occhi, di avere in una recente serie di intervsite al The Atlantic Magazine, accusato alcuni Paesi alleati tra i quali anche l'Arabia saudita, di essere degli 'scrocconi'

Dopo l'uccisione del religioso sciita al-Nimr

Se la crisi con l'Iran dimostra che razza di alleato sia l'Arabia Saudita per l'Occidente

L'uccisione del religioso sciita al-Nimr e il conseguente congelamento dei rapporti diplomatici con l'Iran svela definitivamente ciò che gli Stati Uniti e l'Europa hanno cercato (senza troppo successo) di negare da tempo: Riad è un alleato di cui dovremmo proprio vergognarci

Gli sforzi Usa in Medio Oriente rischiano un nuovo stop

Tensione Arabia Saudita-Iran: un nuovo ostacolo per Obama?

La guerra diplomatica scoppiata negli ultimi giorni nel mondo arabo tra sunniti e sciiti presenta conseguenze inaspettate anche per gli Stati Uniti, già in evidente difficoltà in Medio Oriente

L'accordo ha superato molte resistenze, ma è presto per esultare

Sul nucleare iraniano aspettiamo a cantare vittoria

Dopo anni di trattative e moltissimi ostacoli superati, l'accordo sul programma nucleare iraniano è stato raggiunto. Ma è presto per cantare vittoria: se le trattative sono state difficili, la fase che ci attende sarà ancora più delicata e di dubbio esito

Accordo sul nucleare iraniano

«Per l'Iran un futuro da forte potenza regionale»

Lo storico accordo sul programma nucleare di Teheran raggiunto oggi a Vienna, proietta la Repubblica Islamica iraniana verso un futuro, molto prossimo, da "forte potenze economica" prima ancora che politica o militare. A pensarla così è Raffaele Marchetti, docente in Relazioni Internazionali dell'Università Luiss.

Intesa nucleare iraniano

Stampa saudita all'attacco: traditi dagli USA

E' questo lo stato d'animo che si percepisce dagli editoriali della stampa araba all'indomani dello storico accordo sul nucleare iraniano siglato ieri a Vienna. Un senso di sconforto che spinge gli editorialisti dei principali giornali panarabi, tutti di proprietà saudita, a chiedere una forte reazione araba al «voltafaccia» statunitense.