18 gennaio 2020
Aggiornato 09:30
Crisi del Golfo

Il Qatar risponde all'ultimatum dell'Arabia saudita e impone controrichieste

Il Qatar ha risposto all'ultimatum dei Paesi del Golfo, rilanciando: è disponibile ad accettare le loro 13 condizioni solo a patto che rispettino delle controrichieste

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/07/20170705_video_16511514.mp4

IL CAIRO - Il Qatar ha risposto all'ultimatum dei Paesi del Golfo, rilanciando: è disponibile ad accettare le loro 13 condizioni solo a patto che rispettino delle controrichieste. Una svolta arrivata dopo che il ministro degli Esteri del Qatar aveva definito «irrealistiche» le 13 richieste e che rimette la palla nel campo dell'Arabia Saudita e dei suoi alleati, riuniti al Cairo, in Egitto, per discutere della crisi. La lettera è stata ricevuta, «risponderemo a tempo debito» ha fatto sapere Riad.

Isolamento
Il Qatar è stato isolato perché accusato di sostenere i terroristi. Per riprendere le relazioni diplomatiche gli è stato chiesto fra le altre cose di chiudere Al Jazeera e di interrompere i rapporti con l'Iran. Doha si è detta disponibile ad accettare solo se anche tutti gli altri Paesi del Golfo espelleranno i cittadini iraniani. Per quanto riguarda la chiusura di Al Jazeera la risposta è un no netto: a meno che i sauditi non chiudano al Arabiya, Sky News araba e tutti gli altri canali. Il Qatar ha comunque ribadito di essere aperto al dialogo per risolvere la crisi.