20 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
Relazioni USA-Arabia Saudita

Trump fornirà ai sauditi armi per 110 miliardi di dollari

L'accordo firmato dal presidente americano a Riyad: «Rafforzata la capacità saudita di contribuire alle operazioni antiterrorismo nella regione, riducendo il peso sulle forze Usa nella conduzione di tali operazioni».

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/05/20170520_video_17351387.mp4

RIYAD - Usa e Arabia saudita hanno firmato accordi per la fornitura di armi per 110 miliardi di dollari. L'annuncio è arrivato nel primo giorno di visita del presidente Usa Donald Trump a Riyad, tappa d'esordio del suo primo viaggio ufficiale all'estero da capo di Stato.
«Questo pacchetto di equipaggiamenti per la difesa e servizi è un supporto alla sicurezza a lungo termine dell'Arabia saudita e della regione del Golfo rispetto alle minacce iraniane», ha spiegato la Casa Bianca.
L'accordo - conclude la nota di Washington - rafforzerà la «capacità saudita di contribuire alle operazioni antiterrorismo nella regione, riducendo il peso sulle forze Usa nella conduzione di tali operazioni».

Tillerson: Accordi con Riyad mira a contrastare «influenza Iran»
Gli accordi per le forniture di armi raggiunti tra l'Arabia Saudita e gli Stati Uniti durante la visita del presidente Donald Trump a Riyad mirano a contrastare «la cattiva infleunza dell'Iran», rivale regionale della monarchia saudita. Lo ha detto il segretario di stato americano Rex Tillerson.
Le intese mirano a «sostenere la sicurezza a lungo termine dell'Arabia Saudita e in tutta la regione del Golfo per affrontare la cattiva influenza iraniana e le minacce iraniane che esistono ai confini dell'Arabia Saudita da tutte le parti», ha detto in una conferenza stampa il capo della diplomazia Usa.