5 dicembre 2019
Aggiornato 15:00
Conti pubblici

Cottarelli lancia l'allarme: «Temo un nuovo 2011»

Il direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici italiani però si dice certo che Lega e M5s «arriveranno a un compromesso». Ma agita lo spettro dello spread

I conti dello Stato

Anche Renzi aumenta la spesa pubblica

Ci continua a parlare di «spending review» (e a promettere una «rivoluzione copernicana» delle tasse), ma intanto la macchina della pubblica amministrazione ci costa sempre di più. E i conti non tornano

M5S contro gli sprechi di Palazzo Chigi

Tutti i siti di Renzi

Il governo non bada a spese quando si tratta di farsi propaganda. E la Corte dei Conti denuncia: i tagli solo a carico dei lavoratori dipendenti. Per gli appalti invece la finanza è pubblica è rimasta più che allegra.

Dal PD, nessun allarme per una esposizione che ora tocca i 2.160,1 miliardi

Marchi: al debito guardiamo dopo, ora tocca alla crescita

Il debito pubblico sale ancora, ma per il Capogruppo Pd in Commissione Bilancio, la situazione non è preoccupante e, anzi, era prevedibile. Intanto, mentre i Btp decennali sono al minimo storico, il Ministro Padoan assicura che, nel lungo periodo, il debito del Belpaese è tra i più sostenibili

Il commissario della spesa denuncia le spese folli

Cottarelli: «L'Italia dei troppi comuni»

In serata il Consiglio dei Ministri varerà la nuova Legge di Stabilità. Il commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica, Carlo Cottarelli, in un'audizione alla Camera dei deputati, sottolinea l'importanza di apportare tagli alle spese dei comuni: «8000 comuni sono troppi».

In vista della legge di stabilità

La spending di Renzi: «Scelte politiche, non tecniche»

Per il Premier lunga riunione con il Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e il commissario alla revisione della spesa Carlo Cottarelli per individuare il metodo da seguire, poi mercoledì gli incontri con i singoli ministri per studiare insieme dove tagliare. L'obiettivo confermato anche da Cottarelli è di 20 miliardi di risparmi.

L'avvio dei prossimi «mille giorni»

Giornata decisiva per il Governo

Oltre al decreto «sblocca-Italia», le cui misure per il rilancio di opere pubbliche già finanziate sono state in larga parte annunciate, il menù degli interventi prevede un provvedimento sui nodi della giustizia civile e penale e le linee guida sulla scuola. L'ex Finanziaria slitta il 20 ottobre.

Spending review

Scelta Civica: ora «disbosca Italia» per eliminare 1.500 società inutili degli enti locali

Il partito dell'ex Premier Monti ricorda che il procuratore generale della Corte dei Conti ha indicato in 26 miliardi il costo per lo Stato, e soprattutto il rapporto del Commissario Cottarelli dal quale risulta che circa 1.300 società hanno un fatturato sotto i 100.000 euro, 3.000 hanno meno di 6 addetti e 2.123 non ne hanno neppure uno.

Forza Italia

Caos conti pubblici, Brunetta scrive a Napolitano

Il Presidente dei Deputati di Forza Italia ricorda il «grido d'allarme» lanciato dal suo blog dal commissario alla spending review, Carlo Cottarelli, circa la «pratica di autorizzare nuove spese indicando che la copertura sarà trovata attraverso operazioni di revisione della spesa o, in assenza di queste, attraverso tagli lineari delle spese ministeriali».

Si è conclusa la luna di miele

Con Renzi cento giorni di stop and go

Nella faretra della prima fase del Governo un risultato in cui si confondono annunci, buona volontà, ritardi, qualche risultato, e molte questioni rimaste aperte.

Difesa

Cottarelli: nel 2013 l'Italia ha speso 18,5 miliardi per la Difesa

Il commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica durante un'audizione in commissione Difesa di Camera e Senato ha spiegato che le spese militari corrispondono al 1,1-1,5% del Pil. Il dato però è «depurato» da una serie di voci per consentirne il confronto con gli altri Paesi europei