2 giugno 2020
Aggiornato 14:30
Meeting di Rimini

Cottarelli: «La risoluzione della crisi greca va nella giusta direzione»

Secondo il direttore esecutivo del FMI tra due o tre mesi verrà affrontato nuovamente il nodo della (non) sostenibilità del debito greco, una volta che anche la Grecia avrà fatto la sua parte

RIMINI (askanews) - E' importante che con l'Unione europea sia stato trovato un accordo per il salvataggio della Grecia. Queste politiche «vanno nella giusta direzione».Lo ha detto il direttore esecutivo del Fondo Monetario Internazionale, Carlo Cottarelli, secondo cui «tra due o tre mesi» si potranno fare valutazioni e decidere se intervenire o meno.

Cottarelli: Il problema del debito sarà (ri)affrontato a breve
«Questa operazione di accordo con la Grecia è molto importante perché sottolinea la volontà europea di tenere la Grecia nell'area dell'euro se ovviamente farà la sua parte - ha spiegato Cottarelli in una conferenza stampa al Meeting di Cl -. E' importante che sia stato trovato un accordo». L'Fmi «ha già detto che il debito greco non è sostenibile con un alto grado di probabilità che rappresenta il requisito del Fondo monetario per fare prestiti di importo rilevante - ha aggiunto -. L'Ue ha detto che la discussione sulla sostenibilità del debito avverrà dopo l'avvio del programma, cioè tra due o tre mesi, per vedere prima qualche risultato. A quel punto il Fmi potrà decidere se intervenire o meno». Quindi «bisognerà vedere tra due o tre mesi quali saranno le soluzioni». Il direttore Christine Lagarde «ha sottolineato la volontà di continuare il dialogo con le autorità greche - ha concluso Cottarelli -. Il Fmi ha detto che le politiche vanno nella direzione giusta. Rimane il problema del debito, ma io credo che un accordo sarà trovato».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal