28 novembre 2022
Aggiornato 03:30
Politica monetaria USA

Inflazione e dollaro debole, Federal Reserve spaccata in due

I membri del Fomc, il braccio di politica monetaria della Federal Reserve, sono divisi sulla tempistica del prossimo rialzo dei tassi e sull'andamento dell'inflazione. È quanto emerge dai verbali della riunione del 25-26 luglio scorsi che allora lasciò i tassi all'1-1,25% ma indicò l’intenzione di alzarli una terza volta entro la fine del 2017.

Sette anni di «epoca straordinaria»

La Fed chiude un'epoca con 500 banche fallite

Tra il 2008 e l'ottobre scorso sono sparite 519 banche commerciali per un totale di attività pari a 688 miliardi di dollari. Nell'elenco non figura Lehman Brothers che, in quanto banca di investimento, non aveva depositi da parte dei correntisti.

Politica monetaria USA

Fed, emergenza finita. Oggi Yellen alzerà i tassi

Sarà l’inizio di una stretta probabilmente molto lenta, e senza scatti automatici - come avvenne invece tra il 2004 e il 2006 - come ha più volte spiegato la presidente Janet Yellen. Sarà comunque l’inizio di una fase nuova, quella della normalizzazione dei tassi d’interesse.