> <
RSS

Berlusconi vuole fare l’americano

Non gliene va bene una in politica, negli ultimi tempi. Eppure, Silvio Berlusconi ha le idee chiare: con la nuova legge elettorale, per sconfiggere Renzi, è necessario mettersi tutti insieme. Un'opzione che per il Cav sarebbe vantaggiosa. Ma l'idea di fondare un partito «repubblicano» all'americana, ai potenziali alleati, proprio non va giù...

E dire che Zuckerberg «era Charlie»...

Due settimane fa, il milionario inventore di Facebook si professava Charlie a piena voce; ora, invece, accetta, in Turchia, di censurare immagini del Profeta. In tema di "censura" sui social la lista dei precedenti, per Facebook e non solo, è molto lunga. Ma quando i contenuti possono risultare offensivi o intolleranti per alcune sensibilità, è giusto porre un limite? E se sì, fino a che punto?

Capaldo: «La mafia cambia, ma è sempre mafia»

Il magistrato Giancarlo Capaldo commenta i fatti Roma e sottolinea come la violenza fisica caratteristica della mafia con coppola e lupara è stata sostituita oggi da una violenza nient'affatto sottovalutabile che è quella economico-finanziaria. E' la mafia dei colletti bianchi che agisce senza spargimenti di sangue: è la mafia che si insedia a Roma per riciclare.

> <