18 settembre 2018
Aggiornato 21:00

Milan: si allontanano due obiettivi di mercato

I rossoneri sembravano in netto vantaggio sulle rivali per arrivare ad un paio di talenti che potessero aggiungere qualità e speranze al gruppo di Montella, ma la concorrenza pare aver superato in volata il club milanista

Milan: Montella in scena con il teatro dell’assurdo

Dopo l’ennesimo passo falso dei rossoneri ad Atene, in quello stesso stadio che aveva visto due suoi illustri colleghi (Capello e Ancelotti) alzare la Champions al cielo, l’allenatore campano tenta una bizzarra difesa d’ufficio che fa strabuzzare gli occhi ai sempre più increduli tifosi del Milan.

Milan, Kalinic: un gol da record

Il quarto gol rossonero segnato dal centravanti croato si è rivelato fondamentale per chiudere la gara contro il Chievo, ma anche per aver sbloccato l’ex viola reduce da un periodo complicato. Ma è anche un gol da primato: secondo i dati Opta è arrivato dopo ben 43 passaggi consecutivi dei rossoneri. Record assoluto del nostro campionato.

Caos Bonucci: Montella inchioda le spie di Milanello

Il momento negativo del Milan ampliato dalle voci di corridoio su presunti litigi all’interno allo spogliatoio rossonero. Montella rifiuta certe teorie e attacca in maniera vibrata gli amplificatori di certi sussurri: «Leggo tutto e so da chi provengono certe chiacchiere». Dopo il preparatore Marra siamo vicini ad un nuovo licenziamento?

Milan: Montella sull'orlo di una crisi di nervi

Ancor più che le decisioni sul campo, nel bilancio stagionale di Montella pesano le sue ultime dichiarazioni post-partita. Inaccettabile scaricare le responsabilità del fallimento rossonero sulle decisioni arbitrali, ma il tecnico milanista ormai non si nasconde più: «Io mi sto giocando la carriera».

Fassone e Mirabelli già al lavoro per il Milan del futuro

Tanti i nomi sul taccuino dei due dirigenti rossoneri, sia per il mercato di gennaio che per il prossimo giugno. L’obiettivo è ritoccare la rosa, completamente ristrutturata nella passata sessione di mercato, con alcuni acquisti mirati e funzionali alla crescita qualitativa della squadra.

Abbonati: il Milan non lascia, raddoppia

Il primo straordinario risultato ottenuto dal gran lavoro della nuova dirigenza del Milan è la risposta del popolo milanista: oltre 160.000 spettatori nelle prime tre uscite ufficiali dei rossoneri ad agosto e 31.000 tessere già staccate per tutto il campionato. Quasi il doppio rispetto alle 16.000 della scorsa deprimente stagione.