27 febbraio 2020
Aggiornato 22:30
Calcio | Nazionale

Donnarumma addio: ecco il futuro della porta del Milan

Già iniziato il toto portiere per scegliere l’erede di Gigio a guardia dei pali del Milan. Tanti i nomi sul taccuino di Mirabelli ma il favorito è solo uno.

Donnarumma saluta i tifosi del Milan
Donnarumma saluta i tifosi del Milan ANSA

MILANO - È tornato il sereno tra il Milan e il suo giovanissimo e fenomenale portiere, ma il matrimonio è destinato a durare ancora poco. Malgrado il contratto stipulato a luglio blindi Donnarumma fino a giugno 2021, le possibilità che il futuro portiere della nazionale italiana resti in rossonero sono molto vicine allo zero. Innanzitutto perchè alle spalle di Gigio c’è chi spinge pesantemente il ragazzo di Castellammare di Stabia all’addio (senza fare nomi, il procuratore Mino Raiola) e poi perchè alla luce degli ormai riconosciuti e malcelati problemi economici della nuova proprietà cinese, la cessione di Donnarumma a giugno sarà praticamente necessaria.

Il toto portiere
Ecco allora iniziato il toto portiere al termine del quale si deciderà chi sarà il prescelto destinato a difendere la porta del Milan nella nuova stagione. In ottica rossonera sono tanti i nomi che continuano a rimbalzare nella cronache di mercato, dallo spagnolo Reina, in scadenza di contratto con il Napoli, al genoano Perin, già in predicato di indossare il rossonero la scorsa estate quando si sono fatti strada i primi mal di pancia di Gigio Donnarumma.

Il talento di Plizzari
Secondo quanto emerge però da fonti vicine alla società, lo staff tecnico rossonero è estremamente contento dei continui progressi manifestati dal gioiellino classe 2000 Alessandro Plizzari, protagonista di una stagione eccellente alla Ternana in serie B. La squadra rossoverde continua a restare invischiata nelle zone basse della classifica ma il portierino scuola Milan è sempre il migliore dei suoi, come sabato a Palermo quando ha salvato i suoi dalla disfatta parando anche un rigore ai rosanero. 
Se il processo di crescita dovesse continuare in questo modo è molto probabile che l’anno prossimo toccherà a lui indossare la casacca numero 1 del Milan e far dimenticare Donnarumma ai tifosi rossoneri. Compito ingrato ma non impossibile: Plizzari è un predestinato, esattamente come il suo illustre collega. E al Milan sono stati fortunati e molto bravi ad allevarli entrambi.