10 dicembre 2018
Aggiornato 10:30

Verso Genoa-Milan, Gattuso cambia: tre novità di formazione

La sconfitta europea contro l’Arsenal sembra aver convinto l’allenatore rossonero a fare qualche modifica di formazione in vista del delicato appuntamento di domenica pomeriggio in casa del Genoa.
L'allenatore del Milan Gennaro Gattuso
L'allenatore del Milan Gennaro Gattuso (ANSA)

MILANO - Squadra che vince non si cambia, uno dei capisaldi della filosofia calcistico mondiale. Logico quindi pensare che, incassata la scoppola europea per mano di un Arsenal corsaro, Gennaro Gattuso stia pensando ad una piccola rivoluzione per il Milan in vista del match di campionato contro il Genoa, in programma allo stadio Marassi domenica pomeriggio alle ore 18.00.
Al netto dei vari allerta meteo che incombono sul possibile svolgimento della partita (la Protezione Civile della regione Liguria ha diramato un'allerta gialla, la seconda in una scala di pericolosità da uno a quattro, per la giornata di domani a partire dalle 20, con piogge sparse, rovesci e forti temporali che dovrebbero continuare con la stessa intensità anche domenica, giorno in cui alle 18 è previsto che si giochi Genoa-Milan), l’allenatore rossonero sembra intenzionato a dare una rinfrescatina alla formazione vista con inconsueta frequenza nelle ultime settimane.

Almeno 3 novità
Potrebbero essere almeno 3 i cambi di formazione rispetto agli undici scesi in campo dal primo minuto contro l’Arsenal in Europa League. Il primo innesto sembra essere quello di Riccardo Montolivo al posto di Lucas Biglia, uno dei più in difficoltà al cospetto del centrocampo dei Gunners. Probabili anche un paio di cambi nel tridente offensivo: turno di riposo praticamente certo per il baby bomber Patrick Cutrone, con nuova chance per il croato Nikola Kalinic, e spazio anche al tuttofare Borini, chiamato da Gattuso a sostituire Calhanoglu.

Difesa confermata
Invariato invece dovrebbe restare l’assetto difensivo della squadra, con Donnarumma tra i pali, la confermatissima coppia di centrali composta da Bonucci e Romagnoli (l’unica nota positiva nella pesante sconfitta interna contro l’Arsenal) e i due laterali Calabria e Rodriguez. Sempre che, soprattutto per il giovane terzino destro rossonero, non riemergano problemi fisici a seguito dell’infortunio patito in Europa League, eventualità che costringerebbe Gattuso a rivedere completamente la squadra visto che non ci sono altri terzini abili ed arruolati. Mancano ancora 48 ore, decisive per le scelte definitive del tecnico calabrese.