21 settembre 2018
Aggiornato 01:30

Il Milan scopre André Silva, una risorsa in più per Gattuso

Il colpo del centravanti portoghese al 94' a Genova rassicura tecnico e tifosi sul proprio valore e tiene i rossoneri in corsa per il quarto posto
La rete di André Silva che ha deciso al 94' Genoa-Milan
La rete di André Silva che ha deciso al 94' Genoa-Milan (ANSA)

MILANO - Il Milan vince a Genova al minuto 94, resta aggrappato al treno che porta in Coppa dei Campioni e scopre finalmente la gioia del gol in campionato per André Silva, centravanti portoghese costato circa 40 milioni di euro la scorsa estate e finora assente ingiustificato (o parzialmente ingiustificato), inchiodato ancora a quota zero reti in serie A. Serviva quello al calciatore lusitano, gli serviva rompere il ghiaccio, non vedere più quella mancanza alla voce gol segnati, perchè per gli attaccanti segnare è vitale e perchè sul groppone dell'ex punta del Porto pesava troppo quella responsabilità di valere tanto sul mercato e non aver ancora inciso in campionato, spesso in panchina a guardare un tronco immobile come Kalinic e scavalcato anche da un giovanotto rampante ma inesperto come Cutrone.

Gattuso gongola

"Creiamo tanto ma concretizziamo ancora poco", musica e parole di Gennaro Gattuso che si aspetta ancora qualcosa in più dai suoi attaccanti, anche perchè non tutte le partite si possono risolvere nei minuti di recupero. Eppure il tecnico calabrese si gode il primo centro italiano di André Silva, lo coccola ("Talento ne ha,  non mi serviva il gol di stasera per saperlo") e lo pungola ancora un po' ("Deve fare ancora meglio"), ma sa che questo gol, peraltro decisivo per tre punti importantissimo in ottica quarto posto, può risolvergli due problemi: il primo riguarda proprio il centrattacco portoghese che ora può giocare più libero e con fiducia ed entusiasmo che deriveranno dalla rete che ha deciso Genoa-Milan, il secondo riguarda proprio l'anemia dell'attacco rossonero perchè Cutrone segna ma è pur sempre poco più di un bambino e Kalinic, al contrario, è esperto ma vede la porta col telescopio; André Silva, ora che è riuscito a sbloccarsi, può rappresentare quella soluzione pronta all'uso che il popolo milanista attende da inizio stagione. Se la formazione milanese resta in corsa per i primi quattro posti della serie A, il merito è oggi da attribuire anche allo stacco vincente del portoghese, ora davvero una freccia in più all'arco di Gattuso.