> <
RSS

Milan-Inter, via al derby made in China

Mentre ad Arcore continuano le indagini conoscitive per scoprire chi sono i potenziali investitori interessati ad acquisire il Milan, esce fuori un altro nome per il club rossonero: si tratta del fondo immobiliare China Fortune Land Development. E intento dall’altra parte del Naviglio Thohir brucia i tempi e cede l’Inter al magnate Jindong di Sunin.

La Cina è troppo vicina?

La vendita di Pirelli ai cinesi ha riaperto una questione (o una ferita) che può essere riassunta in questa domanda: se le aziende migliori di quello che genericamente rientra nel marchio «made in Italy» perdono i loro «padroni» e il loro posto vine preso da padroni stranieri, che Paese ci ritroveremo fra qualche anno?

Balotelli, suggestione Inter

La dirigenza nerazzurra è alla caccia di rinforzi da mettere a disposizione di Mancini nel prossimo mercato di gennaio e la voce di un ritorno di super Mario all’Inter ha iniziato a circolare nelle ultime ore. L’ipotesi è uno scambio con Guarin, sempre più oggetto misterioso ad Appiano Gentile.

Thohir: «E' tutto nella mani di Mancini»

Assemblea degli azionisti in casa nerazzurra: «Siamo contenti per il suo carisma, la sua sete di successo, il profilo internazionale. Con Mancini è iniziato un nuovo progetto, ha un contratto triennale. Non vogliamo che San Siro torni a fischiare dopo sole quattro partite»

Mancini: «All'Inter serve entusiasmo»

Ecco Roberto Mancini seconda versione. «Non avrei mai pensato di tornare all'Inter, è successo tutto molto in fretta e questo vuol dire che per tutti ho fatto qualcosa di buono» le sue prime parole da tecnico nerazzurro. «L'entusiasmo dei tifosi? Questo affetto fa molto piacere».

Juventus-Inter, la storia infinita

Le dimissioni di Moratti e le conseguenti dichiarazioni astiose di Andrea Agnelli hanno riaperto il contenzioso mai sopito tra bianconeri e nerazzurri, nemici giurate dall’era Calciopoli. Ed ora appuntamento al 6 gennaio, giorno del rendez-vouz in campionato allo Juventus Stadium.

Moratti: «Le quote sono mie e me le tengo»

L'ex presidente onorario ribatte anche al tecnico: «Mazzarri dice di non aver detto nulla di sgradevole? Beh, neanche io. Ma non mi sento tradito». Zanetti: «Moratti è come un padre. Farà sempre parte dell'Inter». Intanto i problemi per Mazzarri sembrano non finire mai, infortunati anche M'Vila e Guarin.

Moratti lascia l'Inter: «Capirete nei prossimi giorni»

Massimo Moratti ha rinunciato alla carica di presidente onorario dell'Inter offertagli da Thohir nel novembre scorso. Insieme con Moratti hanno rassegnato le dimissioni dalla carica di consigliere di amministrazione il figlio Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi e Alberto Manzonetto. Thohir: «Rispetto decisione, ma devo rivedere certe operazioni del club»

Moratti: «Ho rinunciato a Messi»

«All'inizio fu soltanto una mia battuta, ogni tanto mi manda la sua maglia firmata perché avevo detto guardandolo 'questo è fortissimo'. Abbiamo tentato ma lui era molto legato al Barca perché l'aveva aiutato quando lui era in difficoltà. E sarebbe stato brutto anche da parte nostra separarli»

Moratti-Tohir, appuntamento a Londra

Tutto pronto per il passaggio di quote dal presidente nerazzurro al magnate indonesiano. Gli avvocati sono già all’opera nella capitale inglese. Intanto nove tifosi interisti sono stati denunciati dopo gli incidenti di Inter-Juve e anche la curva nord è stata chiusa per gli ululati razzisti nei confronti degli juventini

Moratti: Scudetto? Dipende dalla altre

Il presidente nerazzurro all'indomani della vittoria sul Napoli: «Abbiamo sempre messo grande concentrazione in questo tipo di partite e c'è stata grande attenzione da parte dell'allenatore. Credo abbia messo la stessa attenzione anche nelle altre partite, ma forse c'è stato un pizzico di concentrazione in meno»

> <