13 novembre 2019
Aggiornato 21:00

Moratti: «Le quote sono mie e me le tengo»

L'ex presidente onorario ribatte anche al tecnico: «Mazzarri dice di non aver detto nulla di sgradevole? Beh, neanche io. Ma non mi sento tradito». Zanetti: «Moratti è come un padre. Farà sempre parte dell'Inter». Intanto i problemi per Mazzarri sembrano non finire mai, infortunati anche M'Vila e Guarin.

MILANO - «Le quote sono mie e me le tengo». Nessuna intenzione di cedere le quote dell'Inter in suo possesso da parte di Massimo Moratti che ieri ha annunciato le dimissioni dalla carica di presidente onorario. Uscendo dagli uffici della Saras, Moratti ha dichiarato: «Mazzarri dice di non aver detto nulla di sgradevole? Beh, neanche io. Ma non mi sento tradito. Le quote sono mie e me le tengo. Sono dispiaciuto, non arrabbiato. Non è finita male è solo un normale cambiamento. Credo di aver fatto il mio tempo, nulla di più».

ZANETTI: MORATTI? UN PADRE - «Dobbiamo rimanere uniti e far sì che l'Inter sia la società che tutti i tifosi vogliono». Javier Zanetti parla da leader ai microfoni di Mediaset e prova a scuotere l'ambiente, turbato dalle vicissitudini societarie di questi giorni. «Il mio interesse è il bene della società e ora la cosa più importante è che tutti si concentrino sull'onorare questa maglia: la gloria e la storia dell'Inter vanno rispettate - aggiunge l'attuale vicepresidente nerazzurro - Cosa farà Moratti? Per me lui è come un padre, è una persona che stimo e rispetto tantissimo. Farà sempre parte dell'Inter».

M'VILA E GUARIN INFORTUNATI - Tegola M'Vila in casa Inter. I problemi di infortuni per Mazzarri sembrano non finire mai. Il centrocampista francese ha riportato un infortunio al ginocchio sinistro. La prima diagnosi parla di una lesione di primo grado al collaterale mediale. I tempi di recupero tuttavia restano ancora da stabilire.
Fredy Guarin invece ha accusato un risentimento muscolare ai flessori della coscia destra al termine della seduta di rifinitura di questo pomeriggio. Il colombiano non partirà per Cesena, dove l'Inter sarà impegnata domani, e le sue condizioni saranno valutate nei prossimi giorni. Si allunga ancora dunque la lista degli indisponibili tra le file nerazzurre.