17 agosto 2018
Aggiornato 21:00

Doppietta Toyota in casa: il Mondiale endurance è aperto

Sébastien Buemi, Anthony Davidson e Kazuki Nakajima vincono la settima tappa, davanti alla vettura gemella di Mike Conway, Kamui Kobayashi e José María López: nonostante il divario di punti, la battaglia con la Porsche per la classifica piloti e costruttori è ancora in ballo

Ferrari domina in Giappone ed ipoteca il Mondiale endurance

Doppia vittoria per il Cavallino rampante nel Sol Levante: in classe Gte-Pro con Alessandro Pier Guidi e James Calado e in classe Gte-Am con Thomas Flohr, Francesco Castellacci e Miguel Molina. Così la Rossa si porta in testa al campionato piloti e consolida la leadership tra i costruttori

Video

Beltramo: Dovizioso-Ducati è la coppia da battere

Se Marc Marquez è l'unico che ultimamente riesce a far rendere la Honda, la Rossa di Borgo Panigale ha invece fatto degli enormi passi avanti, come dimostrano le ultime gare. Oggi Desmodovi ha vinto nonostante la pioggia, che ci si aspettava favorisse lo spagnolo, e il Mondiale è ancora più interessante

Bagnaia sfiora il podio: è debuttante dell'anno in Moto2

Pecco porta la moto del team Sky Vr46 al quarto posto al termine di una gara bagnata e battagliata fino all'ultima curva: con tre weekend di anticipo conquista la certezza matematica del titolo di miglior esordiente della classe di mezzo. Alle sue spalle Mattia Pasini, quinto dopo aver lottato anche per la vittoria

Grand'Italia a Motegi: Petrucci e Iannone completano la festa

Trionfo nipponico per il tricolore: mentre Andrea Dovizioso fa suonare l’Inno di Mameli, Petrux lo canta sul terzo gradino del podio dopo una gara strepitosa. Resta ai piedi della top 3, per un soffio, il Maniaco, che però è finalmente sollevato: vede la luce in fondo al tunnel buio della Suzuki

Valentino Rossi, paurosa caduta: «Mi fa male tutto»

Il Dottore finisce a terra per la seconda volta in due giorni, disarcionato nuovamente dalla sua M1, e solo per miracolo riesce a salvare la gamba già fratturata: «Sono stato molto fortunato». Ma il vero giallo riguarda le gomme Michelin: non sono cambiate, eppure la Yamaha non le digerisce più

Fenomeno Dovizioso: frega Marquez e riapre il Mondiale

Dopo un lungo e combattuto testa a testa, il forlivese della Ducati beffa lo spagnolo della Honda all'ultimo giro e va a prendersi la quinta vittoria stagionale proprio in casa dei giapponesi. Ora il suo distacco dalla vetta della classifica è di soli undici punti, a tre gare dal termine della stagione: sognare si può

Aprilia ancora nei primi 10: ma il piazzamento sta stretto

Aleix Espargaro conquista la settima posizione a Motegi: ancora una solida top ten per la casa di Noale, che conquista punti iridati anche con il suo compagno di squadra Sam Lowes. Il responsabile corse Romano Albesiano: «Ci confermiamo stabilmente là davanti, ma ora l'obiettivo è migliorare in gara»

Fenati imbattibile con la pioggia, podio tutto italiano

Romano domina la gara della classe inferiore sul bagnato e tiene aperta la corsa al titolo con la terza vittoria stagionale, la decima in carriera, che lo rende il pilota più vincente di sempre in questa categoria. Secondo e terzo posto per i suoi connazionali Niccolò Antonelli e Marco Bezzecchi

L'umido frena Dovizioso ma esalta Lorenzo

Qualifica a due facce per la Ducati a Motegi: il pilota spagnolo centra la 5a posizione, mentre Andrea, in lotta per il Mondiale, non va oltre la 9a casella sulla griglia di partenza: «La pista era metà bagnata e metà asciutta: non sono riuscito a interpretarla, anzi ho anche rischiato di cadere»

Petrucci ancora «mago» della pioggia: sfiora la pole position

Favoloso il pilota di Terni con la Ducati satellite: lotta per partire al palo fino all'ultima curva e solo un piccolo errore gli nega il miglior tempo, ma ottiene comunque la seconda casella sullo schieramento. Per la quarta volta in stagione scatterà dalla prima fila: «Sono contentissimo anche perché non me lo aspettavo»

Pasini a un passo dalla prima fila

Nelle qualifiche del quindicesimo appuntamento del Mondiale della classe di mezzo, arriva la seconda linea dello schieramento per Mattia, quarto in qualifica a Motegi: «Nelle sessioni precedenti abbiamo faticato a trovare il miglior assetto per il bagnato, invece nelle prove ufficiali sono rimasto molto soddisfatto»

È un'Aprilia gigante: meglio anche della Yamaha!

Quarto tempo in qualifica per Aleix Espargaró e la sua RS-GP, che domani scatteranno a Motegi dalla seconda fila. Mai la casa di Noale era stata così avanti nella classe regina. Il pilota spagnolo promette: «Ci giochiamo le prime posizioni. Mi auguro che piova anche domani, ma Rossi e Vinales torneranno della partita»

Lo Sky Vr46 danza sotto la pioggia: doppietta Bulega-Migno

A Motegi, Nicolò e Andrea sono al primo e secondo posto nella classifica combinata di giornata dopo le prime libere della classe inferiore. Buon inizio anche per l'altro italiano Romano Fenati, del team Snipers, che si piazza terzo con il miglior tempo nella seconda sessione del pomeriggio