14 novembre 2019
Aggiornato 17:00

Gp Giappone, Bottas il più veloce nelle seconde libere davanti ad Hamilton

Terzo Max Versappen su Red Bull davanti a Leclerc e Vettel. Il tempo potrebbe valere la pole se saltano le qualifiche. Mercedes migliori anche sul passo gara

Valtteri Bottas su Mercedes
Valtteri Bottas su Mercedes ANSA

SUZUKA - Il finlandese della Mercedes, Valtteri Bottas, ha fatto segnare il miglior tempo nelle seconde libere del Gp del Giappone in programma domenica sul circuito di Suzuka. Bottas ha chiuso il miglior giro in 1:27.785, tempo che potrebbe essere decisivo per assegnare la pole, se domenica le qualifiche dovessero saltare a causa del tifone Hagibis. Al fianco di Bottas l'altra Mercedes di Lewis Hamilton che scatterebbe in prima fila grazie al secondo crono ottenuto con un gap di 0.100 dall'altra W10.

Se saltano le qualifiche il tempo potrebbe valere la pole

Terzo Max Versappen su Red Bull, mentre le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno chiuso rispettivamente con un quarto ed un quinto tempo. Mercedes migliori sul passo gara (tempo d'attacco sul 34 di Hamilton, contro il 35 di Vettel). Il solo Verstappen è riuscito a tener testa alle Frecce d'Argento quando è sceso in pista con gomma nuova. A causa del tifone l'attività del sabato è stata del tutto cancellata e le qualifiche spostate alle 3 italiane di domenica; le FP3 non verranno recuperate, mentre è confermato il via della gara alle 7.10. Se le piogge che la tempesta porterà con sé dovessero protarsi fino a domenica mattina e se questa circostanza dovesse imporre anche l'annullamento delle qualifiche, a decidere la griglia di partenza saranno i tempi della seconda sessione di libere.

Vettel: «Abbiamo poco grip»

Sebastian Vettel ottimista ma ancora alla ricerca della perfezione in vista del Gp del Giappone in programma domenica a Suzuka. «Onestamente non sono sicuro di cosa ci manca - dice - personalmente a livello di guida devo fare qualcosa in più. Il bilancio non sembra così male, ma in generale abbiamo poco grip rispetto a quello che ci aspettavamo». Quanto agli avversari dice: «Non ho guardato il passo di tutti - ha detto Vettel - credo che il mio non fosse così male, soprattutto se confrontato con quello della Red Bull. Mercedes, invece, sembra oggettivamente più avanti. Domenica sarà una giornata particolare, non so bene come saranno le condizioni, ma spero che siano un po' pazze perché questo ci potrebbe aiutare. Sarà una battaglia intensa sia con le Frecce d'Argento sia con Verstappen».