5 dicembre 2019
Aggiornato 18:01
MotoGp

Solo un contatto priva Aleix Espargarò di una meritata top-10

Da rimarcare il distacco contenuto rispetto al vincitore in appena 15 secondi dopo 25 giri. Con i 5 punti ottenuti oggi, Aleix porta il suo bottino a quota 18: il triplo rispetto alla stessa gara della scorsa stagione

MotoGP | Gran Premio di Spagna

La moto tradisce Espargaró, fuori al primo giro

Il pilota della Aprilia è stato fermato dal mollaggio di una vite del circuito pneumatico. Un peccato perché il suo passo gara in casa era molto competitivo

MotoGP | Gran Premio di Spagna

Risorge Lorenzo, Dovizioso evita il peggio

Su una pista che ama come quella di Jerez, arriva un nuovo ringhio di Jorge, che centra il quarto posto. Dovizioso supera indenne l'eliminatoria ed è ottavo

MotoGP | Gran Premio di Spagna

Aprilia, le piste europee ti daranno una mano

Il Motomondiale inizia il suo tour nel vecchio continente e la casa di Noale è convinta di poter far meglio. Espargarò: «Amo Jerez, siamo pronti a sorprendere»

Intervista esclusiva per il Diario Motori

Sete Gibernau, l'ex rivale di Valentino Rossi oggi lo batte... dai box

Quindici anni fa sfidava il Dottore in pista. Oggi segue Dani Pedrosa: «Non come coach, ma come amico». E domenica, a Jerez, questa strana coppia è riuscita a battere la Yamaha: «Una vittoria importante, mi ha commosso. Il Mondiale è ancora lungo, ma Dani è fortissimo»

Il video-editoriale per il Diario Motori

Beltramo e Corgnati: Rivince la Honda e il Mondiale riparte da zero

La stagione 2017 era iniziata sotto il segno della Yamaha, con due vittorie e cinque podi nelle prime tre gare. Ora la situazione si è ribaltata, visto che Valentino Rossi e Maverick Vinales a Jerez hanno fatto un passo indietro. E così ora è difficile fare pronostici

Le tre Desmosedici GP17 convincono a Jerez

Per Jorge Lorenzo il podio più importante: «Vale più di una vittoria con Yamaha»

Sono bastate quattro gare con la Ducati a Por Fuera per conquistare la top 3, proprio come accadde al grande rivale Valentino Rossi nel 2011. Ma stavolta sembra un risultato tutt'altro che illusorio: la moto continua a migliorare e anche lui appare più fiducioso

I due piloti della Yamaha chiudono sesto e decimo

Valentino Rossi resta leader del Mondiale: «Ma con questa gomma proprio non va»

Non si ricorda una gara così negativa nel recente passato del Dottore: «Colpa dello pneumatico dietro che non ha mai smesso di pattinare, sono stato fortunato perfino ad arrivare al traguardo». Stessi problemi anche per Maverick Vinales, che si avvicina a 4 punti

Doppietta della casa di Tokyo sul circuito di Jerez

La rivincita del piccolo Dani Pedrosa: «Alla fine Marquez è rimasto dietro»

Il Baby Samurai domina, amministra giudiziosamente la gara, e vince il suo GP di Spagna. Rientrando in una corsa per il Mondiale che adesso è a quattro. Ma la risposta più importante, la Honda l'ha data alla rivale Yamaha: ora hanno due vittorie a testa

Nel GP di Spagna trionfano gli idoli di casa

Pedrosa-Marquez, doppietta in carrozza. Disastro Yamaha: Vinales 6°, Rossi 10°

Le due Honda scattano in testa e fuggono via, con un passo letteralmente inarrivabile per la concorrenza. Sul podio sale anche la sorprendente Ducati grazie ad una splendida rimonta di Jorge Lorenzo. Le due M1 ufficiali, invece, vanno a passo di gambero

Il warm up di Jerez rimescola ancora le carte

Alla domenica la Honda non domina più: pareggiano Yamaha e Ducati

Svanisce la superiorità emersa ieri in qualifica: Dani Pedrosa e Marc Marquez sono solo settimo e ottavo. In testa c'è una poltrona per due: Maverick Vinales e Jorge Lorenzo, con lo stesso identico tempo. Valentino Rossi è decimo a mezzo secondo

Il video-editoriale per il Diario Motori

Beltramo e Corgnati: Qualifiche dominate da Honda. Ma domani in gara...

Dani Pedrosa, Marc Marquez e Cal Crutchlow: la prima fila del GP di Spagna è tutta per la casa di Tokyo. Attenzione, però, a pensare che si tratterà di una corsa a senso unico: domani, infatti, cambieranno le temperature e questo condizionerà l'uso delle gomme

Migliorano gli adattamenti tra piloti e moto

Iannone-Suzuki e Lorenzo-Ducati, finalmente le nuove coppie decollano

Gli exploit che non ti aspetti nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna: Andrea centra la seconda fila dopo aver dovuto superare la fase eliminatoria, Jorge è ottavo in griglia di partenza ma poteva addirittura fare di meglio

Proprio a Jerez, pista favorevole agli avversari

In qualifica c'è solo la Honda: «Ma delle Yamaha non ci fidiamo»

La pole position del Gran Premio di Spagna se la giocano tra di loro Dani Pedrosa e Marc Marquez, con Cal Crutchlow a completare una prima fila tutta delle moto di Tokyo. Ma non è detto che la stessa storia si ripeta anche domani in gara

Le moto di Tokyo vanno più forte a Jerez

Pedrosa apre una prima fila tutta Honda. Yamaha ko: 4° Vinales, 7° Rossi

Dani conquista la pole position grazie all'errore nell'ultimo giro del suo compagno di squadra Marc Marquez, alla fine staccato di 49 millesimi. Alle loro spalle il satellite Cal Crutchlow. Le due M1 ufficiali sono invece rispettivamente in seconda e in terza fila

Valentino Rossi a ridosso dei primi, è sesto

Cambio della guardia Honda: in testa Marquez. Vinales precipita in fondo

Il campione del mondo in carica si prende il comando della quarta e ultima sessione di prove libere a Jerez, mentre il suo compagno di squadra, dominatore finora, è solo ottavo. Ancora peggio Maverick, addirittura sedicesimo

Sorprende la Ducati del maiorchino, più indietro le Yamaha

Pedrosa stacca tutti. Ma lo inseguono Lorenzo, Vinales, Marquez e Rossi

Il Baby Samurai continua a dominare il weekend del Gran Premio di Spagna. Eppure si avvicinano alle sue spalle tutti gli altri big, che formano un agguerrito gruppetto di cagnacci: Jorge, Maverick, Marc e Valentino, tutti in mezzo secondo

Il video-editoriale per il Diario Motori

Beltramo e Corgnati: Attento Vinales, hai fatto due errori di fila

Cosa è successo a Maverick, che dopo essere caduto in gara ad Austin ha fatto la stessa fine anche nelle prove libere di Jerez? Intanto Dani Pedrosa domina al venerdì, e quando parte così bene di solito è un rivale pericoloso

Valori in campo ribaltati in questo inizio di Gran Premio di Spagna

Doveva essere una pista Yamaha: invece a Jerez spuntano Honda e Ducati

Dani Pedrosa domina il venerdì di prove libere con mezzo secondo di vantaggio sui due compagni di marca Miller e Crutchlow. E subito dietro ci sono le Desmosedici di Jorge Lorenzo e del nostro Danilo Petrucci. È la giornata delle sorprese