8 agosto 2020
Aggiornato 22:30
MotoGP

Jerez, pole di Quartararo poi Vinales e Marquez. 4° Bagnaia, 11° Rossi

Il francese della Yamaha Petronas vola e precede la M1 di Vinales e la Honda di Marc Marquez. Ottima prestazione dell'italiano della Ducati Pramac. Rins cade, è out per la gara

Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Marc Marquez dopo le qualifiche MotoGP di Jerez 2020
Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Marc Marquez dopo le qualifiche MotoGP di Jerez 2020 ANSA

Fabio Quartararo inizia il Mondiale MotoGP 2020 alla grande. Pole position da 1:36.705 con record a Jerez per il francese che partirà dalla prima casella in griglia. Completano la prima fila la Yamaha di Maverick Viñales (+0.139) e la Honda di Marc Márquez (+0.157) subito dietro di lui. Miglior italiano Francesco Bagnaia (Alma Pramac Racing), autore del 4° tempo. Quinto tempo per Jack Miller.

Rossi partirà 11°

Preoccupazione invece per Alex Rins: il pilota Suzuki si teneva il braccio destro dopo la caduta di cui si è reso protagonista alla fine della Q2. In difficoltà le Ducati ufficiali: 8° Andrea Dovizioso (caduto al termine del Q2), 14° Danilo Petrucci. Franco Morbidelli chiude 10°, Valentino Rossi partirà 11°.

Quartararo: «Le pole sono già sette, ora la vittoria»

«Le pole sono già sette, ora mi manca di stare nella stessa posizione anche domani. Questo è più difficile, perché Marquez ha tenuto un passo incredibile». Lo ha detto Fabio Quartararo, autore della pole position al termine delle qualifiche del Gran Premio di Spagna, primo appuntamento del Mondiale di MotoGP: «Noi siamo messi bene, ma soprattutto oggi l'importante era la prima fila. Abbiamo centrato il nostro obiettivo - spiega il pilota francese della Yamaha Petronas ai microfoni di Sky Sport MotoGP - domani siamo pronti per lottare e daremo il cento per cento».

Marquez: «A posto per la gara»

Marc Marquez, pericolo pubblico n.1 per la gara, conferma la sua forma dopo il terzo tempo in griglia. «Il nostro passo è molto buono, sarà una gara lunga, le gomme soffrono tanto su questo tracciato, ma siamo a posto - dice l'iridato della Honda - ed è importante stare in prima fila, era il nostro obiettivo. Per Marquez, alla centesima partenza in prima fila, una strategia volta alla gara, più che alla qualifica. «Mi ero accorto che sul giro secco la Yamaha usa molto la gomma ed è molto forte, mentre noi eravamo forti ieri sulla tornata singola e oggi più in forma sulla distanza».

Vinales: «Si poteva fare meglio»

Maverick Vinales, secondo in griglia, spiega così la sua qualifica: «Nel primo run non mi sono trovato bene con la moto, ma abbiamo fatto un piccolo cambiamento di assetto e dopo andava bene e ho potuto fare un gran giro - dice lo spagnolo della Yamaha -. Sono soddisfatto del lavoro fatto, si poteva fare meglio, ma la cosa importante era di centrare la prima fila».

Valentino Rossi su Yamaha
Valentino Rossi su Yamaha (ANSA)

Rossi: «Miglioramenti rispetto a ieri»

«Il sabato ha fatto una grande differenza. Ieri non mi sentivo a mio agio con il bilanciamento della moto, ma oggi siamo migliorati. Siamo migliorati molto rispetto a ieri, ma ci serve qualcosa di piu'».Così Valentino Rossi al termine delle qualifiche del Gran Premio di Spagna di MotoGP in cui il 'Dottore' si è trovato ancora una volta in difficoltà. «Continueremo a lavorare per provare a fare un altro passo in avanti, ma al momento i primi tre sono molto forti».