23 settembre 2018
Aggiornato 08:00
Video

Renzi: «Al Referendum abbiamo straperso»

Il segretario del Partito democratico ha spiegato: «Il no non è una proposta politica omogenea, le prossime elezioni si giocheranno sulla capacità di fare una proposta. Ha perso il Sì al referendum, abbiamo perso, ho perso, e anche questo ha segnato il dibattito politico europeo»

De Luca indagato per istigazione al voto di scambio

Passata la grana voto di fiducia, che ieri ha incassato 32 voti a sostegno e 17 contro, il governatore della Campania, ora deve affrontare una nuova magagna giudiziaria per le frasi pronunciate durante il celebre meeting a porte chiuse all'hotel Ramada il 15 novembre scorso

Da Razzi a Scilipoti, i senatori brindano alla salvezza

Il giorno dopo il referendum costituzionale le telecamere di L'Aria che tira su La7 sono andate davanti a palazzo Madama per intercettare i parlamentari. L'abruzzese parla delle sue capacità predittive: «C'è qualcosa dentro di me che mi dà quel coso che mi dice 'Vince quello lì'»

L'uomo del Sì di Renzi, Jim Messina: una «sola» da 400mila euro

Era considerato un «guru della comunicazione» ma ultimamente ha collezionato solo severe batoste come la sconfitta alle presidenziali di Hillary Clinton, la vittoria dei favorevoli alla Brexit e la legnata presa dal presidente del governo spagnolo Mariano Rajoy. Ora anche il referendum costituzionale in Italia

Il M5s chiede elezioni al più presto

Beppe Grillo: «La cosa più veloce, realistica e concreta per andare subito al voto è andarci con una legge che c'è già: l'Itaòlicum». Di Battista: «Non chiamateci più anti-politica», Lombardi: «Noi non siamo disponibili a governi di scopo»

Il dopo referendum, cosa succede adesso

Renzi consegnerà le dimissioni al presidente della Repubblica Mattarella, he avrà il compito di capire se esiste un altro nome a cui la maggioranza del Parlamento è disposta a dare la fiducia per creare un nuovo governo