16 giugno 2019
Aggiornato 09:00
Governo Renzi

Crozza imita il Renzi vendicativo: «Italiani perché mi odiate così tanto? Guardo anch'io la D'Urso»

Nella copertina de Di Martedì condotto da Giovanni Floris su La7, il comico ha commentato la sconfitta del premier al referendum costituzionale: «Sarò il vostro incubo, nascosto dietro un Mac Book, sbucherò d’improvviso e mi riprenderò gli 80¤»

ROMA – E' un Matteo Renzi arrabbiatissimo, ma soprattutto vendicativo, quello imitato da Maurizio Crozza nella copertina de Di Martedì condotto da Giovanni Floris su La7 in cui il comico ha commentato la sconfitta del premier al referendum costituzionale.

Sarò il vostro incubo, nascosto dietro un Mac Book Pro
Il siparietto si conclude con una minaccia agli italiani, rei di aver commesso un errore, ha detto Renzi-Crozza: «Avermi lasciato vivo!» e ha continuato: «Sarò il vostro incubo, nascosto dietro un Mac Book Pro, sbucherò d’improvviso e mi riprenderò gli 80€». Il monologo invece si è aperto con una citazione colta, Il mercante di Venezia di William Shakespeare, in cui il presidente del consiglio si rivolge agli elettori chiedendogli retoricamente: «Perché mi odiate così tanto? Mi avete maltrattato, defraudato, perché? Solo perché sono Renzi? Forse non ha occhi Renzi? Forse non ha mani Renzi?Organi, consistenza, bonus, banche? E se mi pungo, non verso sangue come voi?» e poi ancora«e la domenica, non guardo forse Barbara D'urso come voi?».

Da venerdì io sarò solo Matteo egocentrico fra gli egocentrici
Quanto alle dimissioni promesse, che dovrebbero arrivare venerdì, il premier-Crozza non l'ha presa molto bene: «Mi rovina anche il ponte dell'Immacolata Mattarella», mentre lui tornerà ad essere un uomo qualunque: «Da venerdì io sarò solo Matteo, ultimo degli ultimi, umile fra gli umili, egocentrico fra gli egocentrici. Poi cosa farò? Non lo so. Forse mi prenderò un anno sabbatico, forse andrò da Don Mazzi, forse andrò a curare i lebbrosi».