Centrosinistra

> <
30/09/2014 14:31

Renzi vince ma non convince

foto della notizia

Nel giorno della verità a primeggiare è stato il premier. Ma ha vinto una battaglia, mentre resta incerto l'esito della guerra che si scatenerà nei prossimi giorni in Senato intorno alla riforma del lavoro.

30/09/2014 12:09

Fassina: «La rivincita sugli emendamenti»

foto della notizia

Uno degli esponenti più agguerriti della minoranza del Partito democratico chiosa le decisioni prese durante la Direzione nazionale del suo partito, tenutasi nel tardo pomeriggio di ieri. Secondo Stefano Fassina, la minoranza di cui è parte sarebbe compatta e andrà avanti seguendo la propria strada.

29/09/2014 18:06

Renzi: «Caro Pd, l'Italia la devi cambiare tu»

foto della notizia

Il premier, Matteo Renzi, apre la Direzione nazionale del Partito democratico e, da segretario, chiede che il partito voti con chiarezza e sia unito nel percorso intrapreso sulla riforma del lavoro. Ricorda l'importanza del confronto e la pari dignità di ogni posizione interna al partito.

24/09/2014 18:39

«Nessuno si illuda che mi tiri indietro»

foto della notizia

Il premier risponde indirettamente alla “sfiducia “ emessa oggi dal Corriere della Sera e fissa i tempi per il provvedimento sul lavoro: “Lunedì prossimo si va avanti”.

24/09/2014 17:56

In discussione è l'impegno, non le garanzie

foto della notizia

Solo poche migliaia di lavoratori coinvolti dalla proposta di modifica. La verità è che lo scontro nasconde una guerra di potere all'interno del Pd. E il vero nemico dei «conservatori« sono la valutazione e il merito.

24/09/2014 16:17

Per Chiti Renzi sta venendo a patti

foto della notizia

«Fino a poche settimane fa eravamo d'accordo«, afferma Chiti, ma oggi la situazione è cambiata: sulla questione del lavoro, servono nuove certezze affinché la riforma sia un vero progresso sociale ed economico.

24/09/2014 11:07

Grillo e Berlusconi al Pd: venite da noi

foto della notizia

Cos'hanno in comune Beppe Grillo e Silvio Berlusconi? Entrambi in queste ore si sono rivolti al Pd, lanciando languidi richiami d'amore, rispettivamente alla minoranza e alla maggioranza del partito democratico. Il primo, dal suo blog, si è appellato allo spirito guerriero dei compagni «rossi« affinché si battano per evitare l'abolizione dell'art.18; il secondo ha lanciato l' «Operazione Lassie».

23/09/2014 17:35

Schiaffo a Renzi dalla minoranza del PD

foto della notizia

Mentre la minoranza del Pd chiede a Renzi una riunione informale per lavorare a un nuovo documento da presentare in direzione, altri emendamenti sono stati presentati alla delega del governo, rischiando di ritardare ulteriormente la Riforma del lavoro. Serracchiani ammonisce i colleghi: «E' la ditta a dettare le regole. Basta ammutinamenti.«

22/09/2014 12:30

No alla dittatura delle minoranze

foto della notizia

Per il vicesegretario del Pd parlare di scissione è da irresponsabili, e l'arma del referendum non può essere usata per sovvertite quanto deciso dalla maggioranza e dagli organi ufficiali del partito. «Si discuta, ma poi si decida», dice Guerini.

22/09/2014 12:28

Fassina passa dall'opposizione interna a quella esterna

foto della notizia

L'ex sottosegretario all'economia nel criticare Renzi ormai usa il linguaggio e gli argomenti propri dell'opposizione più radicale. Poi passa alla denuncia: «Renzi vuole portarci alle elezioni anticipate».

22/09/2014 10:21

«Bersani va a caccia di vendette»

foto della notizia

L'uroparlamentare del PD ricorda all'ex segretario del partito le sconfitte subite al Congresso e alle elezioni. «Il partito non è una ditta individuale dei rottamati», l'accusa della più focosa fra i renziani.

22/09/2014 10:20

Epifani: «Parlare di scissione è una sciocchezza»

foto della notizia

L'ex segretario generale della Cgil chiede il mantenimento del reintegro nei licenziamenti senza giusta causa, ma respinge i toni da barricata.

18/09/2014 20:46

Il Pd si rispacca sul «mito» articolo 18, e della produttività non si parla neanche stavolta

foto della notizia

L’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori del 1970 è un mito, per questo da decenni è diventato un tabù da non toccare. Perché i miti hanno forza evocativa, sono bandiere di valori, stendardi di visioni ideologiche. Per questo è così difficile mutarli. Non si piegano alla logica dei numeri. Rimbalzano sulla realtà dei fatti.

18/09/2014 13:02

Bersani: Siamo su Marte

foto della notizia

La partita del Pd sul contratto a tutele crescenti e sull'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori è stata rinviata, ed è ancora tutta da giocare. Per l'ex segretario del Pd, Pierluigi Bersani, «il governo deve fare chiarezza. Ora siamo su Marte.«; mentre la fedelissima Serracchiani è convinta della tenuta del suo partito anche di fronte a questa battaglia.

17/09/2014 21:16

Dal PD accanimento terapeutico su Violante

foto della notizia

Veti, sospetti, tradimenti: oggi riprende il tormentone parlamentare per la nomina dei giudici della Consulta e del Csm, che finora ha prodotto solo sfiducia nei confronti delle Istituzioni.

17/09/2014 13:58

Sereni: «Sono i malumori di una piccola minoranza»

foto della notizia

La vicepresidente della Camera declassa a gruppetti disturbati da insoddisfazione politica gli autori degli undici schiaffi già subiti dal candidato alla Corte Costituzionale indicato dal suo partito.

17/09/2014 12:58

Scotto: Renzi sul conflitto d'interessi fa lo smemorato

foto della notizia

Secondo Arturo Scotto (Sel), «il conflitto di interessi è il grande assente nella discussione sulle riforme. Matteo Renzi negli ultimi mesi ha omesso di rimettere al centro questa questione, che era stata uno dei cavalli di battaglia della sua campagna per le primarie«.

16/09/2014 13:56

I mille giorni? Un programma di destra

foto della notizia

L'esponente della minoranza del Partito Democratico boccia Renzi ancor prima che il premier illustri il piano per risollevare l'Italia entro 2018. Ma fin dalle prime battute nell'aula di Montecitorio il presidente del Consiglio conferma: «non mollerò di un millimetro.»

16/09/2014 12:49

Gli alleati: ci fidiamo di Matteo

foto della notizia

Non ha paura, Matteo Renzi. Vuole andare fino in fondo, ed è convinto di poter concludere tutto il suo mandato. E può contare sul supporto del suo governo. Tabacci: «Renzi è la persona giusta». D'Alia (UdC): «Credo nei mille giorni». Alfano: «Il Premier? Coraggioso e riformatore».

16/09/2014 09:59

Il giovanotto che mette le dita negli occhi

foto della notizia

Magistrati e giornalisti, burocrati e accademici odiano Renzi perché hanno paura di perdere concretamente soldi, status, privilegi, poteri. Renzi vincerà se – e solo se – le sue riforme prevederanno degli sconfitti. Nell’Italia incatenata a se stessa, che non cresce da più di 20 anni, non c’è spazio per una strategia win-win.

15/09/2014 15:26 Video

La Svezia svolta a sinistra, ma i nazionalisti sono il terzo partito

foto della notizia

I socialdemocratici tornano al potere con un voto segnato anche dall'avanzata storica dell'estrema destra (passata dal 5 al 12,9%), che gli altri partiti intendono mantenere fuori dalle trattative per il nuovo governo. Un successo comunque per la formazione di Stefan Loefven: «Sono pronto a formare un esecutivo forte e apro al dialogo con il partito dei Verdi», ha detto

13/09/2014 20:47

Fumo nero sulla Corte Costituzionale

foto della notizia

Dopo nove bocciature, uno dei due candidati alla Consulta sceglie il bel gesto. Ora bisognerà vedere cosa farà Violante. Lunedì si riprendono le votazioni nella speranza che il teatrino politico scriva la parola fine sul tormentone della Consulta.

10/09/2014 20:54

Bonaccini: «Sono sereno, parteciperò alle primarie»

foto della notizia

Bonaccini spiegherà le sue motivazioni a non ritirare la candidatura davanti alla platea della festa provinciale de l'Unità a Bologna, durante un dibattito sulla città metropolitana assieme al sindaco Virginio Merola. «Ero sereno prima, e sono ancora più sereno adesso»

10/09/2014 20:51

Renzi vuole un «big» in Emilia Romagna

foto della notizia

Di fronte al caos in Emilia, la nuova segreteria può aspettare, anche perché Renzi dovrà faticare non poco per rimettere ordine nella regione rossa per antonomasia: se Matteo Richetti ha fatto un passo indietro, Stefano Bonaccini resiste dicendo di avere «piena fiducia nei giudici e nei miei comportamenti» e lo stesso fa l'altro candidato Roberto Balzani.

09/09/2014 20:58

Caos primarie PD in Emilia Romagna

foto della notizia

Il «gran casino» che Matteo Renzi ha annunciato dal palco della Festa nazionale de l'Unità a Bologna domenica scorsa si è concretizzato: dei tre candidati alle primarie per individuare il candidato alle elezioni regionali per il post-Errani in Emilia-Romagna, uno, Matteo Richetti «renziano» della prima ora, si è già ritirato prima ancora di dare il via ufficiale alla campagna elettorale.

06/09/2014 12:00

Renzi: «Ho una strategia ben chiara»

foto della notizia

Nessuna intenzione di cedere ai ricatti dei sindacati, e nessuna intenzione di cambiare strategia come pure gli viene richiesto anche dalle voci critiche nel Pd: Matteo Renzi tiene duro sulla sua linea, non accenna passi indietro o ripensamenti, convinto che la strada imboccata sia quella giusta.

03/09/2014 21:04

«Rottamati» al contrattacco. Ma vince Renzi

foto della notizia

D'Alema ha data l'avvio allo scontro aperto con il Presidente del Consiglio. L'ex gruppo dirigente da Bersani a Fassina ha seguito immediatamente la nuova strategia di guerra indicata dall'ex Premier. Ma per ora Renzi esce addirittura rinforzato perchè gli attacchi si stanno dimostrando un boomerang per i suoi nemici interni.

20/08/2014 13:58

SEL: «No armi ai curdi, il rischio è la divisione dell'Iraq»

foto della notizia

L'invio di armi ai combattenti curdo-iracheni che si contrappongono all'offensiva delle milizie radicali islamiche accentua i rischi di divisione del Paese e in ogni caso potrebbe essere decisa solo attraverso un pieno coinvolgimento del Parlamento e non, come sta accadendo oggi, attraverso una informativa alle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato.

13/08/2014 10:21

«Articolo 18, ora confronto senza pregiudizi»

foto della notizia

Così il vicesegretario del PD Lorenzo Guerini, intervistato dal Corriere della Sera, chiude sulla possibilità che le eventuali modifiche all'articolo 18 entrino, già a fine mese, nello Sblocca Italia, come già escluso ieri dal premier Matteo Renzi: «Ma la sede giusta è il Jobs act». Dura la Camusso: «Basta con le vecchie fallimentari ricette della destra».

12/08/2014 20:44

Il 28 settembre primarie centrosinistra per il post-Errani

foto della notizia

Lo hanno deciso gli esponenti emiliano romagnoli di Centro democratico, Federazione dei Verdi, Italia dei Valori, Partito democratico, Partito socialista e Scelta civica che hanno sottoscritto in mattinata il regolamento. Le candidature si potranno presentare entro l'11 settembre.

12/08/2014 11:18

Orfini, rivoluzione PD 2.0

foto della notizia

Il Presidente del PD intervistato da La Stampa: «Credo che il PD di fronte a un grande sforzo di elaborazione di risposte politiche alla crisi, abbia bisogno di allargare il proprio campo d'azione anche a quelle forze che in queste settimane hanno dimostrato di non voler essere risucchiate dal radicalismo di una sinistra antagonista a prescindere, o dagli eccessi tardo liberisti di un centro che d

06/08/2014 22:35

Berlusconi-Renzi, il grande feeling

foto della notizia

Forza Italia potrebbe ripetere lo «schema» già usato per le riforme costituzionali anche per riforme di tipo economico. D'altra parte, questa è una posizione che a Silvio Berlusconi viene fortemente caldeggiata dal binomio azienda-famiglia.

04/08/2014 23:49

Renzi, Berlusconi e il Governo dell'economia

foto della notizia

Non si parla di un ingresso di Forza Italia in maggioranza, come pure qualcuno ha ipotizzato nelle scorse ore, quanto piuttosto di aggiornare il patto politico che è stato stretto tra Renzi e Berlusconi e che prevede che l'ex Cavaliere, pur restando all'opposizione, possa contribuire alla tenuta complessiva del quadro.

03/08/2014 00:26

Renzi: Berlusconi rimanga al tavolo della riforma elettorale

foto della notizia

«Come ha fatto per quella costituzionale, perché sarebbe un elemento di serietà istituzionale. Un segnale importante». E' quanto ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, parlando ai giornalisti di ritorno dalla sua missione in Egitto, in vista del prossimo incontro con Berlusconi per fare il punto sul patto del Nazareno.

31/07/2014 23:25

Renzi, l'autunno porterà consiglio

foto della notizia

Per ora Matteo Renzi va avanti come se niente fosse: la crescita che non arriva e le imboscate al Senato non lo spingono a dare ultimatum e, anzi, davanti alla direzione Pd il premier insiste a parlare di «mille giorni» di orizzonte per il governo.

31/07/2014 17:00

«Cambierò l'Italia e l'Ue»

foto della notizia

Non ha paura, il premier Matteo Renzi, e lo ribadisce rivolgendosi al Pd: «Non sono un matto che va contromano. Sono certo-convinto-sicuro che cambierò le sorti dell'Italia». E a Bruxelles ricorda: «Attenzione: se non cambiano le regole, crollerà l'Eurozona».

31/07/2014 15:16

Vendola: Renzi abbandoni «l'ostruzionismo del Governo»

foto della notizia

Il leader Sel Nichi Vendola, commentando a Montecitorio la sconfitta ita da governo e maggioranza a voto segreto in aula al Senato, è tornato a chiedere al Governo un'inversione di rotta sulle riforme: «Annuncio rottura alleanze a sinistra solo intemperanza verbale».

29/07/2014 14:50

Sel: Embargo a Tel Aviv

foto della notizia

Sinistra-Ecologia e Libertà lancia un appello in Aula affinché il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, si faccia promotrice in sede Ue per un immediato cessate il fuoco. Anche il M5s si unisce alla richiesta mossa da Sel.

29/07/2014 12:03

Riforme: si cerca una mediazione, tra tempi e merito

foto della notizia

Il senatore PD Vannino Chiti, capofila dei dissidenti, ha suggerito di posticipare a settembre le dichiarazioni di voto e il voto finale, e al tempo stesso di ridurre il numero degli emendamenti per concentrare la discussione su pochi punti qualificanti e cercare una mediazione anche sul merito.

28/07/2014 23:41

Renzi apre sull'Italicum

foto della notizia

Ma le opposizioni non sembrano cogliere il messaggio distensivo del premier e restano sulle barricate. Per oggi il Senato si è preso una «pausa» dalla maratona costituzionale ma domani si riprende con le sedute a oltranza dalle 9,30 fino alle 24 e la prima insidia, il voto segreto sulla riduzione del numero dei parlamentari, non tarderà ad arrivare. Forza Italia intanto avverte: «No a modifiche».

> <