23 ottobre 2018
Aggiornato 02:30

Tavecchio-Lippi: prosegue la polemica

Diatriba a distanza fra il dimissionario presidente federale e l’ex commissario tecnico azzurro. La scelta di Ventura e quel ripensamento sul ruolo di coordinatore tecnico l’oggetto del contendere

Tavecchio addio, Ulivieri entra a gamba tesa

Le dimissioni a sorpresa da presidente federale hanno stupito l’intero mondo calcistico, soprattutto la politica del pallone e gli ex fedelissimi del numero uno del calcio italiano, primo fra tutti il presidente dell’associazione italiana allenatori

Consiglio Federale: Tavecchio, arriva la decisione tanto attesa

Sfiduciato e criticato dall’intero ambiente calcistico, il presidente della Federcalcio si presentava a Roma convinto e sicuro di andare avanti per la sua strada e senza prendere in considerazione l’ipotesi delle dimissioni. I pochi minuti di consiglio hanno invece decretato altro

Vergogna Italia, non si dimette nessuno

Come spesso accade, sono tanti i padri delle vittorie, ma nessuno si assume la paternità delle sconfitte. Quello che sta accadendo nelle ultime ore in seno alla Federcalcio è inaccettabile. Nè il presidente federale Tavecchio, nè tantomeno il ct Ventura sembrano intenzionato a dimettersi. La poltrona e i soldi contano più di tutto.

Sprofondo azzurro: l’alibi di Tavecchio e il “fenomeno” Ventura

L’apocalisse evocata dal presidente federale è purtroppo arrivata e questo è il momento della resa dei conti. Sul banco degli imputati, naturalmente, il gatto e la volpe Tavecchio e Ventura: il primo per aver scelto il secondo, il ct per aver voluto vincere la sua personale battaglia contro il mondo senza pensare al bene della Nazionale.

Video

Tavecchio sui cinesi di Milan ed Inter

Il presidente della Federazione italiana gioco calcio in audizione davanti alla Commissione antimafia ha spiegato che per la Figc non ci sono anomalie da segnalare nella compravendita delle due società

Under 21: troppa Spagna per la giovine Italia

Una tripletta di Saul Niguez, fenomeno iberico dell’Atletico Madrid, condanna gli azzurrini di Di Biagio ad una sconfitta messa abbondantemente in preventivo. A pesare sul risultato finale l’espulsione di Gagliardini e la prova incolore di Gigio Donnarumma.

Milan: Lega e Cina, due buone notizie per i tifosi rossoneri

Concluso l’iter burocratico della Lega Calcio: l’analisi della documentazione relativa al nuovo proprietario del Milan ha fornito elementi sufficienti per garantire l’onorabilità e la solidità di Li Yonghong. Intanto nella sede di Casa Milan è nata la nuova società Milan China, con lo scopo di aumentare i ricavi sul mercato d’oriente.

Donnarumma-Raiola, basta con questo stucchevole teatrino

Una domenica bestiale, l’ennesima, ha caratterizzato la vigilia della semifinale contro la Spagna dell’Italia Under 21. Gigio è salito in cattedra, abilmente manovrato dal suo procuratore, e con una serie di tweet e post ha sconvolto il mondo del calcio. Milan e Figc avrebbero tutto il diritto di dire basta!