7 dicembre 2019
Aggiornato 13:00
Lavoro | Crisi economica

Crisi, aumenta l'«area del disagio» tra i lavoratori

Quella che comprende l'insieme dei dipendenti temporanei e dei collaboratori che lavorano a tempo determinato perché non hanno trovato un impiego a tempo indeterminato e degli occupati stabili che svolgono un lavoro a tempo parziale perché non hanno trovato un lavoro a tempo pieno

Lo rileva uno studio della Ires-Cgil

4,5 milioni di persone in sofferenza occupazionale

«L'inattività è un fenomeno molto più diffuso nel nostro paese rispetto al resto dell'Europa, dentro al quale si trova una parte rilevante di esclusi dal mondo del lavoro non formalmente riconosciuti come disoccupati. Sarebbe altrimenti inspiegabile un tasso di disoccupazione nella media e un tasso di occupazione molto più basso di quello europeo», spiega la Cgil

E' allarme disoccupazione in Italia

Un giovane su tre non lavora

Il tasso di senza lavoro nella fascia giovanile a dicembre è al 29%

Lavoro & Occupazione

Fammoni (Cgil): è ora di agire

«I dati dell'ISTAT sono purtroppo in continuo peggioramento, nonostante il più ampio ricorso agli ammortizzatori sociali»

La CGIL commenta i dati della CGIA di Mestre

Fammoni (Cgil): i dati sui precari sono preoccupanti

«Che il 45% dei precari italiani abbia conseguito al massimo la licenzia media inferiore è un dato preoccupante ma non sorprendente»

«Basta slogan e ottimismo di maniera»

Fammoni (CGIL): «Tutelare occupazione»

«I dati della Bce - rileva il dirigente sindacale - confermano la gravità del problema»

Il centro studi della Confcommercio prevede almeno 1,9 milioni di disoccupati nel 2009

Disoccupazione: stima Confcommercio rappresenta gravità situazione

Così Fulvio Fammoni, segretario confederale della Cgil, commenta il dato di oggi del Centro studi di Confcommercio non escludendo un peggioramento ulteriore delle condizioni del mercato del lavoro

DL crisi

«Scelta fiducia è sbagliata»

È quanto afferma il segretario confederale della Cgil, Fulvio Fammoni. «A fronte delle disponibilità di contingentamento degli emendamenti delle opposizioni la scelta della maggioranza assume un carattere di inutile arroganza»

Piano anticrisi del Governo: la reazione della CGIL

«Su tutele lavoro misure insufficienti»

È il giudizio del segretario confederale della Cgil, Fulvio Fammoni, in merito al decreto legge ‘anticrisi’ approvato oggi dal consiglio dei ministri

Nomina Vigilanza RAI

«Da Berlusconi parole molto gravi»

È il segretario confederale della Cgil, Fulvio Fammoni, a commentare così l’annuncio del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, di voler procedere a maggioranza per la nomina