17 luglio 2019
Aggiornato 01:00
Liberi e uguali

D'Alema strizza l'occhio ai cattolici

L'ex premier ha detto che oggi l'unico leader di sinistra è Papa Francesco e ha spiegato che Leu non può essere un club di vecchi comunisti

Terremoto Centro Italia

Boschi al posto di Errani nella gestione del dopo terremoto? Giammai

Sono pronti a dare battaglia i sindaci dei comuni terremotati di Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio di fronte alla possibilità che ad occupare il posto di Errani di commissario per la gestione post-sisma arrivi nientemeno che Maria Elena Boschi

Sisma centro Italia

Gentiloni replica al sindaco di Amatrice: «Legge c'è e funziona»

Il premier in visita ad Arquata: «Ovviamente sarei però un pazzo a fronte di un terremoto di così vasta portata e impatto a dire che non c'è altro da fare. Si può migliorare e se si può fare di più lo si deve fare»

Movimento 5 stelle

M5s: i sindaci terremotati smascherano la propaganda del governo

I parlamentari del Movimento 5 stelle hanno commentano la lettera inviata da 13 primi cittadini del cratere maceratese al presidente del Consiglio: «La ricostruzione non c'è e, andando avanti di questo passo, non ci sarà»

L'accusa dell'ex braccio destro di Bertolaso

Miozzo: «La Protezione civile è stata distrutta per colpire politicamente Bertolaso»

Agostino Miozzo in una intervista a Libero ha spiegato: Non c’è democrazia nel governo delle emergenze. E ci deve essere una sola persona che prende decisioni, che comanda, per poi rispondere e dar conto delle decisioni prese, ed eventualmente pagare se ha sbagliato

Dissidenti di cartone

Macché ribelli: i bersaniani si vendono a Renzi‏

La guerra interna al partito democratico sulla riforma del Senato si sgonfia improvvisamente: la minoranza trova un accordo con i renziani. Grazie a tre miseri emendamenti e, sostiene qualcuno, alla promessa di qualche posto al governo

Angelino ha le ore contate

Stiamo per liberarci di Alfano (forse)

La sua malagestione degli immigrati è solo l'inizio: ora nel ministero dell'Interno scoppia anche il caso Hacking Team. Per fortuna Renzi starebbe già pensando a sostituirlo: ecco chi è pronto per prendere il suo posto

Il premier sulle riforme

Renzi apre su riforme: «Senato elettivo? Per me si può fare»

Il premier, Matteo Renzi, pronto a riprire la partita delle riforme costituzionali, ma vuole il via libera in tempi brevissimi e senza modifiche alla legge elettorale. Dopo il confronto con le minoranze del suo partito sull'Italicum, ha affermato che si può tornare al Senato elettivo. Poi aggiunge: «Su Italicum i voti ci sono».

Per la LN bisogna spezzare il rapporto politica-coop

Fabbri: la Cpl Concordia spieghi perché ha finanziato la Kyenge

Secondo il capogruppo della Lega Nord emiliana Alan Fabbri, il particolare più inquietante dello scandalo coop rosse riguarda il finanziamento a esponenti del Partito Democratico, come Cecile Kyenge. Un rapporto che, in Emilia Romagna, sembra più generalizzato di quanto si possa pensare. E che va combattuto con più controlli, e abbattendo i privilegi di cui godono le cooperative non meritevoli.

Regionali 2015

Caos primarie PD in Emilia Romagna

Il «gran casino» che Matteo Renzi ha annunciato dal palco della Festa nazionale de l'Unità a Bologna domenica scorsa si è concretizzato: dei tre candidati alle primarie per individuare il candidato alle elezioni regionali per il post-Errani in Emilia-Romagna, uno, Matteo Richetti «renziano» della prima ora, si è già ritirato prima ancora di dare il via ufficiale alla campagna elettorale.

Emilia Romagna

Il 28 settembre primarie centrosinistra per il post-Errani

Lo hanno deciso gli esponenti emiliano romagnoli di Centro democratico, Federazione dei Verdi, Italia dei Valori, Partito democratico, Partito socialista e Scelta civica che hanno sottoscritto in mattinata il regolamento. Le candidature si potranno presentare entro l'11 settembre.

Elezioni in Emilia-Romagna

Franceschini: «Non mi candido»

Dopo le annunciate dimissioni di Vasco Errani, in seguito alla condanna per falso ideologico, il centrosinistra cerca il suo successore. Ma il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, chiarisce subito: «Faccio già un lavoro che mi piace».

Timore caos in Emilia

Il caso di Vasco Errani è «diverso»

E' così che nel PD, renziani e non, spiegano l'onore delle armi concesso dal partito al presidente dell'Emilia Romagna, condannato in appello dopo essere stato assolto in primo grado. E' stata addirittura la segreteria del partito a diffondere una nota per chiedere a Errani di ripensarci, una mossa che in realtà ha sorpreso più di uno.

Emilia verso elezioni

A Errani un anno per falso ideologico

Un paio di minuti al telefono con il suo avvocato per apprendere la sentenza «sconcertante» della Corte d'Appello che ha stravolto la decisione del giudice di primo grado di archiviare il caso perché «il fatto non sussiste». Poi in meno di mezz'ora la decisione di dimettersi dopo 15 anni dalla guida della Regione Emilia-Romagna, a pochi mesi dalla scadenza naturale.

Errani condannato

M5S: in Emilia sorgeranno tante nuove stelle

Dopo le dimissioni di Errani, i pentastellati ne approfittano per puntare alla conquista dell'Emilia-Romagna. Andrea Defranceschi, capogruppo del M5s, auspica nuove elezioni il più presto possibile e annuncia battaglia per la presidenza.

Errani si dimette

Sono innocente: è un attacco ad personam

La Corte d'appello di Bologna ha condannato il presidente della Regione Emilia-Romagna per falso ideologico nel processo «Terremerse», ma Errani contrattacca: »Mi stanno infangando, mi dimetto solo per rispetto verso le istituzioni».

Industria & Sindacati

Modena, incendiato container presidio Fiom in Maserati

Errani: «Grave gesto, serve attenzione contro intimidazione». Già in passato il punto informativo dei metalmeccanici era stato preso di mira da vandali, ma quello di questa notte è stato un vero e proprio raid vandalico, come ha spiegato il segretario della Fiom modenese, Cesare Pizzolla

Inchiesta Terremerse

Chiesto rinvio a giudizio per Vasco Errani

Lo si legge sul «Corriere di Bologna» secondo il quale «la richiesta della Procura, arrivata nei giorni scorsi nel più assoluto riserbo, attende ora il vaglio del giudice per l'udienza preliminare che presumibilmente arriverà non prima dell'inizio dell'autunno».

Feriti e danni ingenti alle chiese

Terremoti, in Emilia 6 morti. Chiesto lo stato di emergenza

Il capo della protezione Civile, Franco Gabrielli, ha assicurato che la priorità sarà quella di sistemare al più presto le persone sfollate. Mentre il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, ha già chiesto lo stato di emergenza nazionale

Restituiranno alcune deleghe

Manovra, la protesta di Regioni, Province e Comuni

Si incrina il fronte dei Sindaci. Anci: «Sì a odg enti locali effetto mobilitazione autonomie». Pisapia: «La Manovra mette in ginocchio gli enti locali». Sindaci in piazza San Marco contro i tagli in manovra

Il Presidente della Conferenza delle Regioni

Errani: Napolitano pienamente condivisibile

«Gli atti unilaterali del Governo stanno pregiudicando la concertazione sulla riforma federale»