19 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Conferenza delle Regioni

Errani: La manovra mette in forse la sostenibilità dei servizi

«Non ci sono iniziative per la crescita ma scelte pesanti»

ROMA - Nel testo della manovra «non ci sono iniziative per la crescita ma molte scelte pesanti per i servizi come ad esempio i ticket, che abbiamo già dimostrato essere fonte di problemi ancor più seri per il sistema sanitario e per i cittadini». Lo ha detto il governatore della Regione Emilia Romagna nonché presidente della conferenza delle Regioni Vasco Errani poco prima di recarsi a Palazzo Chigi per un incontro con il governo.

«RISCHI PER I SERVIZI PUBBLICI» - Errani ha ribadito: «Noi vogliamo partecipare allo sforzo del paese ma vogliamo sia chiaro ai cittadini quali sono i servizi, trasporti, servizi essenziali e sanitari, che la Repubblica garantisce sulla base delle risorse a disposizione». Per il presidente «siamo davanti a una manovra che mette in discussione la sostenibilità di questi servizi». Errani ha ribadito che sulla questione si discuterà con il governo ma ha sottolineato, con un po' di rammarico, come l'incontro sulla manovra si svolgerà solo la prossima settimana. L'incontro, ha sottolineato Errani, «che noi avevamo chiesto avvenisse prima ma così non è stato. Ricordo - ha concluso Errani - che le politiche di finanza pubblica, secondo la legge 42, devono essere costruite insieme mentre noi avremo questo incontro solamente dopo».