6 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
Crisi del debito

L'Allarme per le Regioni ed Enti locali, servizi a rischio

Errani: «Chiediamo un cambio vero della manovra»

ROMA - La manovra prospettata oggi dal Governo crea di fatto «una situazione di allarme per le Regioni e le Autonomie locali, ma soprattutto mette a rischio una serie di servizi fondamentali per i cittadini». A sottolinearlo è Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, commentando gli esiti del confronto odierno con il Governo.

«L'alternativa - ha detto Errani - non può essere fra un taglio selvaggio alla prestazioni oppure tasse che peseranno in primo luogo sui ceti medio-bassi. Chiediamo un cambio vero della manovra per garantire maggiore qualità e maggiore equità. Siamo fortemente preoccupati per quello che riguarda sanità, politiche sociali, trasporto pubblico locale e temiamo per la coesione sociale del paese».

Secondo il presidente «è' fondamentale che si discuta al più presto il nuovo patto per la salute 2012-2014, un patto che evidentemente in quanto tale non può certo derivare da interventi unilaterali del Governo perché sarebbe un errore gravissimo e un fatto incomprensibile».