20 settembre 2018
Aggiornato 20:30
Video

Arresti tra gli ultras Atalanta per rapine e spaccio

Le indagini, avviate nel settembre 2015 e condotte dagli agenti della Squadra mobile bergamasca e del Servizio centrale operativo della polizia di Stato, hanno consentito di acquisire gravi elementi indiziari a carico di un gruppo di italiani, un cittadino albanese e uno serbo

Addio alla prima donna pilota di Formula 1

Il circus dell'automobilismo piange Maria Teresa de Filippis: la pioniera del gentil sesso nelle corse. Nel 1958 corse tre Gran Premi del Mondiale, portando a casa anche un decimo posto. Se n'è andata questo weekend a 89 anni

«Ignoto 1 è il DNA del killer di Yara Gambirasio»

È stata questa la certezza investigativa degli esperti del Ris impegnati nelle indagini sull'omicidio di Yara Gambirasio dopo aver rintracciato la presenza del Dna denominato Ignoto 1 sugli slip e sui leggings della 13enne di Brembate di Sopra

Yara, il racconto della mamma

La testimonianza di Maura Panarese davanti agli occhi di Bossetti: «Il 26 novembre 2010 era il giorno del pagellino e Yara era contenta: aveva preso voti bellissimi»

Bossetti: «Fiducia nella giustizia»

I giudici della Corte d'Assise di Bergamo hanno aggiornato l'udienza al prossimo 17 luglio alle ore 10.30, quando decideranno sulle eccezioni preliminari sollevate dalla difesa.

Bossetti resta in carcere

È il verdetto espresso oggi dai giudici del Tribunale del Riesame di Brescia. Avvocato Salvagni: «Valuteremo motivazioni per eventuale ricorso». Intanto il compagno di cella racconta al PM: «In tv si sofferma sulle ragazzine»

Le ricerche in internet inquietano Bossetti

L'uomo è sorpreso dal fatto che, a distanza di quattro mesi dal suo arresto, vengano ancora sentite molte persone legate alla loro famiglia. Intanto il carpentiere di Mapello ha reso dichiarazione spontanee in aula: «Non sono un assassino».

«Furgone ripreso poteva essere solo di Bossetti»

E' quanto precisano in una nota i Carabinieri riferendosi ai filmati delle telecamere poi rivelatesi utili all'indagine e che erano stati acquisiti nella primissima fase dell'indagine sulla scomparsa di Yara Gambirasio dai militari del Ros dei Carabinieri in collaborazione con il comando provinciale di Bergamo.

Delitto Yara, «Alfano fuori dal mondo»

Lo ha dichiarato Vinicio Nardo, segretario Unione Camere Penali, intervenendo a «Checkpoint» su Tgcom24: «Il fermo di Bossetti è una forzatura». Il blog di Grillo: «Il Ministro dell'Interno deve dimettersi».

Omicidio Yara: la Procura di Bergamo contro Alfano

Dopo che il ministro dell'Interno ha fornito il nome dell'arrestato, il procuratore capo, Francesco Dettori, puntualizza che gli inquirenti puntavano a mantenere la vicenda sotto silenzio «a tutela dell'indagato in relazione al quale, come prevede la Costituzione, esiste la presunzione di innocenza»

Il killer di Yara ha un'identità ma non un nome

E' un figlio illegittimo di un autista di Gorno, paesino della Bergamasca. Lo conferma il test del Dna svolto sul corpo dell'uomo, Giuseppe Guerinoni, morto nel 1999. Nel processo però l'omicida resta senza volto. «Ignoto 1» per l'appunto è il nome che gli inquirenti hanno dato all'assassino della tredicenne trovata morta a Chignolo d'Isola il 26 febbraio 2011