Richiami prodotti alimentari contaminati

Polenta con micotossine: richiamati due lotti di farina di mais Vitali

Richiamata dal Ministero della Salute la farina di mais per polenta della ditta Vitali della provincia di Bergamo. Due i tipi di farina e i rispettivi lotti contaminati da micotossine. Non consumatela

Polenta contaminata da micotossine
Polenta contaminata da micotossine (Valerio Pardi | shutterstock.com)

BERGAMO – Ci sono due lotti di farina per polenta che non si devono usare o consumare perché contaminati da micotossine oltre il limite di legge. Ne dà notizia il Ministero della Salute che ha predisposto il ritiro dal commercio di due tipi di farina di mais e di altrettanti lotti.
A essere oggetto del richiamo è la Farina di mais Marano e Rostrato Rosso e la Farina di Mais ArceNero, entrambe prodotte dalla ditta Vitali – o azienda Agricola Eredi Franco Vitali SS – di via Grandi, 19 – Arcene (Bergamo).

I lotti contaminati
A essere contaminati sono due lotti: il mr 1/17 e il n 1/17. La data di scadenza è 30/06/2018. Le confezioni di farina di mais sono da 0,5 kg e 1 kg. Come detto, il motivo del richiamo è la presenza di micotossine oltre i limiti di legge. Sia i produttori che il Ministero della Salute avvertono di non consumare il prodotto e riportarlo (anche se già aperto) al punto vendita per ottenere il rimborso del denaro speso. Per maggiori informazioni si può chiamare il numero della ditta: 035.978116 o 346.9584601 o scrivere a aziendavitali@gmail.com.

I lotti di farina di mais contaminati da micotossine
I lotti di farina di mais contaminati da micotossine (Azienda agr. Vitali)