20 ottobre 2018
Aggiornato 19:30

Donnarumma, Raiola e quell'errore da non ripetere

Da un paio di mesi a questa parte le luci della ribalta calcistica sono tutte per Gianluigi Donnarumma. Merito di quanto fatto sui campi di calcio con la maglia del Milan ma soprattutto per le istrioniche performance del suo procuratore Mino Raiola. Basta non tirare troppo la corda: Gigio deve restare tranquillo per continuare a crescere serenamente.

Milan: quante chiacchiere su Niang

L’attaccante francese sembra non riuscire a trovare pace. Dopo aver fatto imbufalire tutti i tifosi rossoneri per le sue ultime prestazioni, condite pure da due rigori sbagliati, eccoci a parlare ancora di una sua eventuale cessione in Premier. E poi c’è Guendalina, la trans dei vip…

Ventura: «Balotelli? Non è da stage»

Il c.t. azzurro fa il punto sui due giorni di lavoro a Coverciano: «Da qui a marzo andrò a parlare con Mario, se lavorerà su se stesso e risolverà i suoi problemi sarà considerato come tutti gli altri».

Galliani-Marotta-Raiola, la triplice alleanza che scuote il mercato

Il principale oggetto del desiderio juventino, il baby fenomeno rossonero Gianluigi Donnarumma, potrebbe diventare oggetto di contrattazione tra l’ad della Juve Marotta, l’omologo milanista Adriano Galliani e il procuratore del ragazzo, Mino Raiola. Uno scenario apparentemente surreale ma tutt’altro che improbabile.

A Nizza è Balotelli-mania

Se la squadra della Costa Azzurra è in testa al campionato francese con ben sei punti di vantaggio sul Monaco e il Psg, le prestazioni di SuperMario non sono da meno: l'ex Milan ha messo a segno sette reti. Intanto Neymar debutta come attore al cinema con Vin Diesel.

Donnarumma tranquillizza il Milan: «Nessun problema per il rinnovo»

L’argomento del giorno in via Aldo Rossi è quello del rinnovo di Gigio Donnarumma. La data fatidica è quella del 25 febbraio 2017, quando il giovane portiere diventerà maggiorenne. La speranza di tutti i tifosi rossoneri è che il suo regalo di compleanno possa essere un bel quinquennale con il Milan a 3 milioni netti a stagione.

Milan, troppe chiacchiere su Donnarumma

Si infittiscono le voci riguardanti il rinnovo di contratto del gioiellino rossonero. Parla il suo procuratore Raiola, parla il tecnico Montella, ma il futuro del fenomenale portiere classe ’99 è ancora tutto da scrivere.

Ecco come il Milan spenderà i 200 milioni dei cinesi

Dopo tanta attesa finalmente il mercato del Milan entra nel vivo. Decisiva la svolta offerta da Berlusconi che ha ufficializzato la propria decisione di cedere il club ai cinesi. Con 200 milioni da spendere sul mercato sono tanti gli obiettivi: da Musacchio a Rugani, passando per Borja Balero, Pjaca e Pellè.

Milan: da Bacca a Lapadula, c’è un reparto da rifondare

L’acquisto di Gianluca Lapadula praticamente ufficializza l’addio a Carlos Bacca, che si aggiunge agli altri rossoneri prossimi all’addio, Niang, Luiz Adriano e Menez, oltre a Balotelli e Boateng già giubilati. L’attacco del Milan così potrebbe essere definitivamente rivoluzionato.

Balotelli in Turchia, parola di Raiola

Le dichiarazioni del procuratore italo-olandese aprono nuovi scenari per il futuro dell’ex attaccante del Milan, ma anche per il club rossonero che a sua volta potrebbe essere coinvolto nell’operazione che dovrebbe portare Balotelli in Turchia, al Besiktas.

Un mese esatto al raduno: ecco quel che resta del Milan

Secondo le indiscrezioni che filtrano da Milanello, tra un mese esatto dovrebbe essere fissato il raduno rossonero che darà il via alla prossima stagione. Peccato che a 30 giorni esatti da quella data del Milan non ci sia praticamente nulla: né proprietà, né dirigenza, né staff tecnico, né squadra.

Mercato Milan: tranquilli, ci pensa Galliani

Malgrado l’enorme confusione che regna a livello societario, con l’imminente cessione del club agli imprenditori cinesi, Galliani è al lavoro per presentare una squadra competitiva ai nastri di partenza del prossimo anno. Zoccolo duro di 10 italiani e almeno due innesti di spessore per reparto.

Milan, la lunga stagione degli addii

La finale di Coppa Italia persa contro la Juventus ha probabilmente segnato il momento conclusivo della carriera rossonera per molti calciatori del Milan. Da Balotelli a Menez, passando per Alex, Mexes, Diego Lopez, Boateng, Luiz Adriano e forse anche Bacca e Niang, sono in tanti che saluteranno la compagnia. A Milanello si riparte dai giovani.

Via alla diaspora rossonera, è fuga dal Milan

Da Bonaventura a Bacca, passando per De Sciglio e Niang, sono in tanti i rossoneri che potrebbero lasciare Milanello. Senza dimenticare gli addii dei vari Balotelli, Menez, Alex, Mexes, Luiz Adriano e Boateng, per cui nessuno si strapperà i capelli.

Milan, è Brocchi contro tutti: Berlusconi, società e squadra

Nel corso del Media Day, organizzato prima della finale di Coppa Italia, il tecnico rossonero si è tirato fuori dalle polemiche indicando il vero responsabile dello scempio attuale, Silvio Berlusconi: «Non sono pazzo, sto solo facendo quello che mi è stato chiesto. E poi questa società è piena di crepe».