Milan: no a Soriano, Galliani cede Mansour

Ultime ore frenetiche in casa Milan. Soriano è uscito dai radar di Galliani ma si cerca ancora di piazzare il colpo a sorpresa a centrocampo. Nel frattempo si lavora al mercato in uscita: quasi fatta per Zaccardo al Carpi, ultimi dettagli per Matri alla Lazio, la notizia clamorosa però è la cessione di Mastour al Malaga.

Milan, Galliani al capolinea

Dopo la doppia operazione Balotelli-Kucka, tutt’altro che gradita alla tifoseria, sono sempre più insistenti le richieste di prepensionamento dell’amministratore delegato, ritenuto il maggiore responsabile di un mercato estremamente costoso ma tutt’altro che soddisfacente.

Milan, il Barcellona fa sul serio per De Sciglio

Il club blaugrana sembra tornato prepotentemente sul terzino rossonero, scelto come sostituto di Adriano in procinto di passare alla Roma. Si tratterebbe della seconda dolorosa rinuncia ad un giovane nazionale azzurro, dopo la cessione di Stephan El Shaarawy. Al Milan intanto si pensa al big match contro il Real Madrid e soprattutto a sfoltire la rosa.

Milan su Immobile, Galliani ci prova

Con Mattia Destro sempre più vicino ad un ritorno alla Rome e con Pazzini in scadenza di contratto, il Milan è alla ricerca di un nuovo centravanti per il futuro. Immobile rappresenta la nuova suggestione rossonera. Oggi Galliani ha incontrato l’agente dell’attaccante e sono attesi sviluppi a breve.

Milan, tutti colpevoli!

Il crollo contro il Palermo riporta a galla tutta una serie di problemi ormai atavici. Limiti economici, gestionali e tecnici, parzialmente oscurati dalla ventata di entusiasmo alimentata dall’avvento di Filippo Inzaghi sulla panchina del Milan, e adesso di nuovo sotto gli occhi di tutti. Ma di chi sono le maggiori responsabilità in questo disastro a tinte rossonere?

Diamo i voti al campionato – 10^ giornata

Giornata di campionato deprimente per le metropoli Milano e Roma. In compenso ridono Genova e Napoli, grazie ai successi straordinari di Sampdoria, Genoa e degli azzurri di Benitez. A preoccupare è soprattutto l’inspiegabile crollo di Inter e Milan, precipitate in un vortice pericoloso dal quale Mazzarri e Inzaghi faranno fatica a tirarle fuori.

Berlusconi ed il perduto amor

È il momento dei rimpianti in casa Milan: c’è chi sente la mancanza di Allegri, chi vorrebbe ancora Seedorf, chi ricorda con nostalgia i gol di Taarabt e Balotelli. E invece i tifosi milanisti dovrebbero rimpiangere solo il presidente Berlusconi e la sua passione rossonera, sempre più sbiadita.