25 febbraio 2020
Aggiornato 14:00
Calciomercato

Milan: addio a Destro-gol, in arrivo il nuovo Neymar

La rete segnata alla sua ex squadra non cambierà il destino di Mattia Destro, pronto al rientro in giallorosso a fine stagione. Intanto i rossoneri potrebbero aver già trovato il sostituto: si tratta del brasiliano Gabygol, classe 96’, che il Santos lascerebbe al Milan pur di mantenere Robinho.

MILANO - Ci sono voluti 3 anni (13 maggio 2012, Milan-Novara 2-1, gol decisivo di Pippo Inzaghi) per rivedere un numero 9 rossonero segnare la rete di una vittoria rossonera. Dopo un triennio contrassegnato dalle esperienze infauste di Pato, Matri e Torres, sabato sera è toccato a Destro sfatare questa tradizione negativa e riportare all’onore delle cronache la maglia numero 9 del Milan.
Praticamente un’impresa per il centravanti marchigiano, prima di tutto perché realizzata in un momento che definire infelice potrebbe sembrare un eufemismo, ma soprattutto perché messa a segno proprio contro la Roma, la squadra che detiene ancora legittimamente il cartellino di Mattia Destro.

TIFOSI ROMANISTI CONTRO DESTRO - Pensate un po’ se il gol segnato dal centravanti rossonero sabato sera durante Milan-Roma dovesse risultare decisivo per la corsa alla Champions League degli uomini di Garcia. La situazione di Destro potrebbe diventare quanto meno scomoda con una grossa frangia della tifoseria giallorossa che sui social network già ha manifestato la proprio opinione in proposito: «A Roma non ti fare più vedere».

IL MILAN NON ESERCITERA’ IL DIRITTO DI RISCATTO - Vale la pena di chiarire subito che questo gol, tanto bello quanto inutile per il prosieguo della stagione rossonera, non modificherà di una virgola il futuro già scritto dell’ex attaccante giallorosso. Destro infatti non sarà riscattato dal Milan, non tanto per un rendimento tutt’altro che lusinghiero nei suoi pochi mesi in rossonero, quanto per il diritto di riscatto fissato a 16 milioni di euro, cifra inarrivabile per le esangui casse di Casa Milan in questi tempi duri.
E allora si tratterà di capire quale potrebbe essere la prossima destinazione dell’ex attaccante di Inter e Siena, dopo questa parentesi in rossonero.

IL NUOVO NEYMAR PER IL MILAN DEL FUTURO - Per quanto riguarda il Milan invece, a parte le trattative in corso tra Galliani e Nelio Lucas del Fondo Doyen riguardanti il probabile nuovo allenatore rossonero (Unai Emery è sempre in pole position), inizia a prendere corpo un’operazione che potrebbe rivelarsi strategica per il club di Silvio Berlusconi.
È in partenza dal Brasile infatti, la missione del Santos per rinnovare il prestito di Robinho. Secondo quanto riporta lancenet.com.br, il presidente Modesto Junior Roma sarebbe pronto a partire per Milano dove dovrebbe  incontrare personalmente Adriano Galliani per convincere il Milan a cedere l’attaccante verdeoro. Restano fondati dubbi sul fatto che il dirigente milanista possa opporre una strenua resistenza al desiderio dell’attaccante verdeoro di restare nel club dove è cresciuto, ma sembra che sia talmente tanta la volontà del Santos di trattenere Robinho che il presidente del club brasiliano sarebbe perfino disposto a liberare gratis uno dei gioielli della squadra, quel Gabriel Barbosa Almeida, meglio noto come Gabigol, attaccante classe 1996, che in patria è già stato definito come il nuovo Neymar.

Per i tifosi del Milan quasi troppo bello per essere vero.