24 febbraio 2020
Aggiornato 19:30
Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Minardi: Vettel inspiegabile, dove è andato a finire?

In una gara così combattuta è mancato solo il pilota della Ferrari. E ora non si può nemmeno più parlare di sfortuna, ma è tutta colpa dei suoi errori

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Minardi: La Ferrari fa un passo indietro per paura

Ad Austin la Rossa ha evitato ulteriori rotture, ma per riuscirci ha dovuto pagare in termini di prestazioni: lo spauracchio era quello di perdere anche il secondo posto mondiale

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Verstappen punito, Raikkonen a podio: «Favorita la Ferrari»

Max rimonta dal sedicesimo posto in griglia fino al terzo al traguardo, ma la Federazione lo sanziona per aver tagliato la pista. E lui polemizza: «Il solito commissario idiota»

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Vettel si riscatta in qualifica: «Più vicino del previsto»

Un grande giro e un ottimo lavoro di squadra consentono al pilota della Ferrari di conquistare la prima fila sulla griglia di partenza di Austin, subito dietro al poleman Lewis Hamilton: «Non vedo l'ora che arrivi la gara, la macchina c'è e di solito il nostro passo alla domenica è migliore»

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

La Ferrari corre ai ripari: Vettel cambia telaio

Resta misterioso il motivo dei guai riscontrati ieri pomeriggio dal campione tedesco, che aveva denunciato via radio un «pedale del freno spugnoso», poco reattivo, e un avantreno che sembrava di gelatina. Per precauzione, comunque, i suoi meccanici hanno preferito sostituire la sua monoscocca

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Un altro brivido in Ferrari: «Qualcosa non va con la macchina»

Se è vero che non c'è due senza tre, dopo i guasti al motore in qualifica in Malesia e in gara in Giappone, anche nelle prove libere ad Austin non poteva mancare un sospetto problema, stavolta all'asse anteriore. Sebastian Vettel rientra ai box anticipatamente, ma le indicazioni sembrano rassicuranti

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Rammarico Buemi: «Dovevo correre io con Toro Rosso, ma...»

L'ex pilota della scuderia di Faenza, oggi impegnato in Formula E con cui vinse il titolo l'anno scorso, rivela di essere stato lui il primo prescelto per riempire il sedile lasciato vuoto dal passaggio anticipato di Carlos Sainz alla Renault. Poi è subentrato Brendon Hartley: «Colpa di problemi con i contratti»

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

La Ferrari volta pagina: «Troviamo una soluzione ai problemi»

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen vogliono mettersi alle spalle le disastrose trasferte asiatiche e la loro raffica di guasti al motore: «Ma non solo mettendoci una pezza, bensì risolvendoli in maniera definitiva». La fiducia nella squadra, comunque, non manca, e così si inizia già a guardare al futuro

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Campione già domenica? Hamilton non ci crede: «Sciocco»

Se vincesse la gara di Austin e Sebastian Vettel si classificasse peggio della sesta posizione, Lewis avrebbe la certezza matematica di aggiudicarsi il suo quarto titolo mondiale, grazie ai 59 punti di vantaggio su cui può contare ad oggi. Lui frena, e per ora pensa soltanto a trionfare nella corsa americana

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

La scheda: tutto quello che c'è da sapere sulla gara di Austin

Il diciassettesimo appuntamento del Mondiale 2017 è al di là dell'Atlantico, con la sesta edizione della corsa sul circuit of the Americas. La pista texana è nota per il famoso rettilineo in salita seguito dal primo tornante a sinistra. Per via dei fusi orari, il semaforo verde sarà dato alle 21 italiane di domenica

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

La Ferrari cerca l'America ad Austin

Senza più nulla da perdere, la Rossa spera di togliersi qualche ultima soddisfazione in questa stagione, a partire dalla gara oltre Atlantico di questo weekend. Una pista dove, al contrario del rivale Lewis Hamilton, il Cavallino rampante non ha ottenuto risultati particolarmente interessanti

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Pirelli dipinge di rosa le sue gomme per Austin

Ottobre è il mese internazionale della prevenzione del tumore al seno e anche il Mondiale a quattro ruote ha deciso di spendersi per questa importante causa: grazie ad una collaborazione con la fondazione Susan G.Komen, gli pneumatici ultrasoft solo per questo weekend non saranno più viola

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Raikkonen si scatena: «La Ferrari può vincerle tutte»

Nel giorno del suo trentottesimo compleanno, Kimi abbandona il suo consueto stile algido per suonare la carica alla sua squadra alla vigilia della gara di Austin: «La velocità c'è: se non sbagliamo più niente, saremo vincenti in tutti i weekend. Continueremo a spingere fino all'ultimo giro dell'ultimo GP»

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

GP decisivo: la Mercedes può chiudere il Mondiale

Se Lewis Hamilton conquisterà sedici punti in più di Sebastian Vettel, e se entrambi i piloti delle Frecce d'argento arriveranno tra i primi quattro, la squadra tedesca avrà già la certezza matematica di far suoi entrambi i campionati del mondo, con ben quattro gare di anticipo sulla fine della stagione

Ci eravamo tanto amati

Fernando Alonso e Felipe Massa, incidente tra ex ferraristi

Per quattro anni furono compagni di squadra in Ferrari. Oggi, lo spagnolo e il brasiliano sono impegnati su due fronti opposti. E nel Gran Premio degli Stati Uniti sono arrivati addirittura allo scontro: nel vero senso della parola

Il Cavallino rampante continua a non galoppare

Ferrari sempre più imbarazzante: ai box di Austin una scena da Paperissima

Alla lunga lista di inconvenienti di questa disastrosa stagione rossa si aggiunge anche il pit stop di Kimi Raikkonen nel Gran Premio degli Stati Uniti, ripartito con la ruota non montata. Sebastian Vettel quarto ma distantissimo dal podio

Il video-editoriale per il Diario Motori

Filisetti: Ferrari (e Maurizio Arrivabene) con l'amaro in bocca

Al di là dell'inconveniente di Kimi Raikkonen al pit stop, la Rossa di Maranello poteva aspettarsi un Gran Premio degli Stati Uniti più positivo, anche in virtù delle sfortune delle due Red Bull

Il pilota della Mercedes domina ad Austin

Hamilton, una vittoria scaccia-mostri: «Ho tremato fino al traguardo»

Era dal luglio scorso che Lewis non riusciva a salire sul gradino più alto del podio. E anche nel Gran Premio degli Stati Uniti ha tenuto il fiato sospeso: «Negli ultimi giri avevo paura di risentire quel maledetto suono della Malesia...»

Il video-editoriale per il Diario Motori

Minardi: Questa è la vera Ferrari... dietro la Red Bull

Sia in qualifica che in gara, il Gran Premio degli Stati Uniti ha restituito l'autentico potenziale della Rossa, ormai nettamente terza forza del Mondiale. E nemmeno il giro più veloce di Sebastian Vettel lascia spazio a illusioni

Così la gara di Austin

Hamilton batte Rosberg e riapre il Mondiale. Ferrari fuori dal podio

Il campione del mondo in carica domina il Gran Premio degli Stati Uniti davanti al suo compagno di squadra e si riporta a 26 punti di distacco dalla testa alla classifica generale. Sebastian Vettel quarto, Kimi Raikkonen ritirato

La Rossa fa un altro passo indietro ad Austin

Anche Vettel scopre il problema della Ferrari: «Non siamo abbastanza veloci»

Basta scuse, basta giustificazioni. Giunto a fine stagione, perfino Seb guarda finalmente in faccia la realtà: «Siamo lenti sotto tutti i fronti, ci manca qualcosa rispetto alle altre macchine». E lui prende la paga anche da Raikkonen

Duello Mercedes nel Gran Premio degli Usa

Lewis Hamilton centra la pole: ora non dovrà sprecarla alla partenza

Nelle qualifiche di oggi ad Austin è stato impeccabile. Ma sia lui che il suo compagno di squadra Nico Rosberg sanno bene che la gara (e buona parte del titolo mondiale) se lo giocheranno domani al via: «Faccio pratica da tutto il weekend»

Le qualifiche ad Austin

La riscossa di Hamilton inizia dalla pole. Ferrari distantissime

Il campione del mondo in carica ruba la partenza al palo al leader del Mondiale Nico Rosberg nel cruciale Gran Premio degli Stati Uniti. Seconda fila per le Red Bull, mentre Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel sono in terza a oltre un secondo

Il boss della Scuderia risponde alle accuse

Maurizio Arrivabene difende la Ferrari: «Tutto normale»

Troppa pressione, troppa tensione, troppe critiche sulla stagione della Rossa? No. Secondo il team principal di Maranello tutto questo «fa parte del gioco, dobbiamo conviverci e rimanere concentrati sul nostro lavoro»

Il video-editoriale per il Diario Motori

Filisetti: Red Bull cresce, Ferrari arretra

La monoposto delle Lattine è apparsa come la più in forma del lotto nelle prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti, ad Austin. Discorso diverso per la Rossa, che è più staccata rispetto all'ultima gara

Inizia male il weekend di Austin

Ferrari, un altro venerdì da incubo: lente, squilibrate e pure incidentate

Nulla gira per il verso giusto nella prima giornata del GP degli Usa: le Rosse non trovano il giusto assetto, si beccano un distacco oceanico dalla vetta. E come se non bastasse Vettel danneggia la sua auto e viene pure sgridato dai commissari

Inizia il weekend del Gran Premio degli Usa

Comandano le Mercedes, Vettel danneggia la sua Ferrari

Al termine delle prime prove libere sul circuito di Austin, Lewis Hamilton è più veloce del suo compagno di squadra e rivale nella classifica iridata, Nico Rosberg. Kimi Raikkonen insegue, a pari merito con la Red Bull. Seb solo ottavo

Domani la Rossa scende in pista negli Stati Uniti

Finalmente Sebastian Vettel sorride: «La Ferrari è migliorata»

Gli aggiornamenti sulla vettura introdotti due settimane fa in Giappone sono stati promossi dai piloti. Quindi il ferrarista tedesco può puntare a migliorare i suoi risultati questo weekend ad Austin: «Speriamo di rifarci in questa gara»

Due Mercedes per un solo titolo

Hamilton rilancia la sfida mondiale a Rosberg: «Non è ancora finita»

In classifica avrà pure 33 punti di distacco dal suo compagno di squadra, ma il campione del mondo in carica è intenzionato a giocarsi tutte le carte a sua disposizione negli ultimi quattro GP stagionali. A cominciare da Austin

Il ferrarista presenta la gara di questo weekend

Kimi Raikkonen: «Ad Austin sarà un GP emozionante»

«È un gran circuito, con un bel disegno e continui cambi di pendenza – racconta Iceman del tracciato statunitense – Il fatto di non essere tutto livellato lo rende molto interessante. Senza dubbio si può sorpassare»

Il circuito nell'animazione 3d Pirelli

Austin, la Formula 1 sbarca in America

Si corre in senso antiorario su un tracciato che ha un design unico, con celebri curve di altre piste. Le auto adottano un assetto da medio carico: superare è molto facile e questo apre a diverse opzioni strategiche

Schermaglie tra le squadre

Ferrari: «Siamo in Formula 1, non al circo»

La rossa di Maranello è stata criticata per non aver partecipato allo spettacolo improvvisato dagli altri team per il pubblico durante le tre ore di attesa per pioggia dell'inizio delle qualifiche del sabato. Ma è passata subito al contrattacco

I nostri giudizi sulla gara di Austin

Le pagelle: Hamilton, campione da 10 e lode

Il neo-tre volte iridato è il dominatore della gara, della stagione e anche dei voti del DiariodelWeb.it. Mentre il suo compagno di squadra Nico Rosberg, che butta al vento la vittoria per un errore e poi piagnucola, è bocciato

Ferrari ancora a podio

Vettel, un'altra rimonta esaltante: «Ma potevo ancora inseguire il Mondiale»

Penalizzato in griglia di partenza, il ferrarista risale fino al terzo posto nel Gran Premio degli Stati Uniti. Ma nonostante l'ottima gara, nelle sue parole prevale il rammarico per aver perso l'ultima residua chance di tenere aperti i giochi iridati

Assegnato il campionato di Formula 1

Hamilton è campione del mondo, tra lacrime e veleni

Sul podio del Gran Premio degli Stati Uniti, l'anglo-caraibico si commuove per il terzo titolo mondiale conquistato matematicamente, il più bello della sua carriera. Mentre il suo compagno di squadra Nico Rosberg recrimina e lo attacca

Il venerdì della Formula 1 ad Austin

L'uragano minaccia il Gran Premio degli Stati Uniti

Pista bagnata nella prima sessione di prove libere e inondata nella seconda: i piloti compiono meno di venti giri a testa al mattino, mentre nel pomeriggio il turno è annullato. E le condizioni meteo potrebbero ancora peggiorare domani

I piani tecnici della rossa

La Ferrari ci ripensa: ecco il super-motore. E le penalità...

Proprio poche ore prima dell'inizio del GP degli Stati Uniti, la rossa sceglie di anticipare l'introduzione del nuovo e più potente propulsore 2016. In cambio entrambi i piloti dovranno arretrare di dieci posizioni sulla griglia di partenza