20 settembre 2019
Aggiornato 10:30

Hamilton rilancia la sfida mondiale a Rosberg: «Non è ancora finita»

In classifica avrà pure 33 punti di distacco dal suo compagno di squadra, ma il campione del mondo in carica è intenzionato a giocarsi tutte le carte a sua disposizione negli ultimi quattro GP stagionali. A cominciare da Austin

Lewis Hamilton parla con i giornalisti
Lewis Hamilton parla con i giornalisti Mercedes

AUSTIN«La pista di Austin in America è un terreno positivo per me. Sono qui da una settimana circa e non vedo l'ora di scendere di nuovo in pista. Questo è un circuito fantastico, disegnato alla perfezione ed è uno tra quelli nuovi che favorisce i sorpassi. Speriamo che questo weekend possa andare meglio per me». Parla così il campione del mondo in carica Lewis Hamilton nella conferenza stampa di presentazione del Gran Premio degli Stati Uniti. Ma il tema più caldo che gli viene chiesto è quello della lotta mondiale con il compagno di squadra Nico Rosberg: «Non voglio guardare indietro ma avanti, ci sono altre quattro gare da disputare e sicuramente ne abbiamo corse di bellissime, in una stagione molto lunga in cui nessuno è stato perfetto. Le battaglie tra di noi sono sempre state molto ravvicinate. E se quest'anno avessi avuto un po' meno guasti meccanici, anche i risultati sarebbero stati diversi. Dal canto mio voglio lavorare più che posso insieme al team e non ho alcun motivo per non essere ottimista guardando ai Gran Premi che abbiamo davanti. E se vincesse Nico? Mi comporterò da uomo – prosegue – Non si può vincere sempre, perfino i grandi campioni del passato hanno vinto ma anche perso. Ma io sono in una posizione in cui ho ancora tanti punti a disposizione e se dovesse andare male, volterei pagina e passerei all'anno prossimo, sperando di diventare ancora più forte».

(Fonte: Askanews)