> <
RSS

Milan: mercoledì nero e conti in rosso

Giornata pessima per il club di via Aldo Rossi: Mr. Bee torna a casa senza aver messo la parola fine ad una trattativa infinita, ma i guai veri arrivano dal mercato. Salta il trasferimento di Luiz Adriano ai cinesi del Jangsu ed evaporano 15 milioni indispensabili per la campagna acquisti. E c’è sempre il caso El Shaarawy.

Il Milan vince il primo derby del 2016

Al rossonero Bacca va il prestigioso premio indetto dal giornale «El Tiempo» assegnato al miglior calciatore colombiano. Alle spalle del bomber milanista, il difensore dell’Inter Jeison Murillo. Fuori dal podio l’altro nerazzurro Fredy Guarin e il difensore del Milan Zapata.

Milan, dalla Juve la svolta per il mercato

Il big match della tredicesima giornata rappresenta tanto per le due squadre: la Juve deve tentare una difficile rimonta, mentre il Milan ha l’obbligo di fare risultato per restare in scia delle prime e continuare la caccia ad uno dei tre posti Champions. Ma la vera novità è l’interessamento del Milan per l’uomo mercato della Juventus.

Scacco al re: Galliani è con le spalle al muro

Il malumore di una tifoseria compatta contro l’amministratore delegato, reo di gestire in maniera del tutto sbagliata il mercato del Milan, si sta diffondendo a macchia d’olio. Sono sempre più numerose le critiche nei confronti di Galliani, ma ora arrivano spifferi di insofferenza anche da parte del presidente Berlusconi.

Alla festa del Milan l’intruso è Galliani

Applausi e cori per tutti, tranne che per Adriano Galliani, come di consueto attaccato dalla curva. Esposti un paio di striscioni contro l’ad rossonero mentre il tecnico Mihajlovic salta al grido di «Chi non salta nerazzurro è». Alla fine sono oltre 3000 i tifosi presenti nel piazzale antistante Casa Milan per la presentazione ufficiale della squadra alla vigilia del derby.

Milan: ridimensionamento!

L’acquisto di Kucka, dopo il prestito gratuito di Balotelli, segna un brusco cambio di rotta nelle strategie societarie rossonere. Resta da capire il perché di un così evidente ridimensionamento negli obiettivi del Milan ma la certezza è uno: il popolo milanista non sembra affatto contento della piega presa dagli eventi.

Milan, Romagnoli si. E ora caccia al partner giusto

Chiusa in serata la lunga e faticosa trattativa che, a scanso di improbabili sorprese derivanti dalle visite mediche, porterà Alessio Romagnoli a diventare un giocatore rossonero. L’accordo è stato chiuso sulla base di 25 milioni di euro più bonus. Al Milan adesso è il momento di scegliere il centrale di difesa da schierare titolare accanto al gioiellino azzurro.

Milan, la Roma pronta a cedere: ecco Romagnoli

Messa alle strette dalla ferma volontà del calciatore di accettare solo il trasferimento a Milano, la Roma avrebbe riallacciato i contatti con Davide Astori per riportarlo nella Capitale e poter quindi cedere Romagnoli ai rossoneri. In casa Milan intanto si vivono ore delicate per il passaggio di quote a Mr. Bee, in viaggio verso l’Italia.

Milan, l’ultimo mercato di Galliani

È il rischio concreto a cui potrebbe andare incontro l’amministratore delegato rossonero se le strategie di mercato adottate quest'estate dovessero rivelarsi poco produttive a fine stagione. Spesi fin qui quasi 60 milioni di euro senza una consistente crescita tecnico-tattica della squadra e il pericolo è che si possa arrivare a superare i 100 milioni.

Milan, riparte la caccia a Mister X

Silenzio preoccupante in Casa Milan su ogni tipo di strategia di mercato. Dopo le cocenti delusioni delle operazioni Kondogbia e Jackson Martinez, sfumate sul filo di lana, ora Galliani lavora in silenzio. Ma nel resto d’Europa si continua a parlare di Milan: dal Belgio insistono su Witsel in rossonero, mentre in Spagna parlano di un’offerta per Godin.

Milan: Ibra, Higuain e l’effetto domino

Il club di via Aldo Rossi, sfumate le operazioni Jackson Martinez e Kondogbia, è alla disperata ricerca di un colpo eclatante in grado di scatenare il desiderio di tornare ad indossare il rossonero e nel contempo scuotere l’ambiente Milan, immalinconito dai troppi insuccessi accumulati. Gli obiettivi principali restano Ibrahimovic e Higuain.

Milan: Ibra o Cavani con possibile sorpresa

Jackson Martinez parla dal Cile e non chiude le porte in faccia al Milan, ma Galliani sa che l’affare ormai è sfumato. Tutte le piste portano a Parigi dove l’ad rossonero vorrebbe prendere uno tra Ibra e Cavani. Si lavora anche per una seconda punta, Jovetic o Marko Pjaca, e per il brasiliano Luiz Adriano a gennaio.

Galliani trova l’accordo con l’Inter

Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni su un possibile inserimento del Milan sugli obiettivi dell’Inter e viceversa, l’ad rossonero ha chiamato Fassone, dg nerazzurro, per escludere ogni possibile coinvolgimento nella corsa a Imbula e Miranda. E subito Ausilio ha abbandonato la caccia a Kondogbia.

Milan, il gran giorno di Ibrahimovic

Oggi lo svedese incontra lo sceicco del Psg per trattare la risoluzione del contratto con i francesi e tornare al Milan. Intanto dalla Colombia l’agente di Jackson Martinez gela l’entusiasmo dei tifosi rossoneri: «Non è ancora deciso nulla». Ma lo staff medico del Milan è in partenza per il Cile dove l’attaccante si sottoporrà alle visite mediche prima dell’ufficializzazion

> <