19 settembre 2019
Aggiornato 10:30

Milan, tutti i dubbi di Ibrahimovic e Jackson Martinez

Si complicano le trattative relative ai due grossi colpi del mercato rossonero. Sul centravanti colombiano piomba la ricca minaccia del Manchester City, mentre Ibra nega di voler lasciare il Psg. Veri ostacoli alle operazioni o solo strategia?

MILANO - Ora però evitiamo di passare dall’eccesso di entusiasmo al pessimismo leopardiano. Si, è vero, le trattative per portare al Milan Zlatan Ibrahimovic e Jackson Martinez sembrano essersi momentaneamente - si spera - impantanate, ma questo potrebbe non voler dire nulla.
Dagli ambienti rossoneri continua a filtrare un congruo ottimismo sul positivo esito delle operazioni e, se anche disgraziatamente una delle due dovesse fallire, ad Adriano Galliani resta sempre quel considerevole gruzzoletto di oltre 100 milioni che dovrebbe consentire ai tifosi del Milan di dormire sonni tranquilli. Almeno fino al 2 settembre, giorno di chiusura del mercato.

Ibra: «Giocare la Champions non è così importante»
Partiamo dal caso Ibrahimovic. L’attaccante svedese, come spesso accade in questi casi, ha parlato dal ritiro della sua nazionale e ha effettivamente creato un po’ di scompiglio con le sue dichiarazioni. Nulla di trascendentale a dir la verità, solo uno scontatissimo: «Io ho ancora un anno di contratto e in questo momento sono un giocatore del Psg. Poi non si sa mai cosa  possa accadere, ma questa è la situazione attuale».
E anche le parole sulla sua ex squadra, per quanto nient'affatto amorevoli, non chiudono realmente nessuna porta alle speranze rossonere: «Non so da dove escano queste voci sul Milan, credo che la gente abbia bisogno di scrivere qualcosa. Comunque la Champions League non è poi così importante. Preferisco giocare in una squadra che mi piace e in cui mi diverto. Galliani? Parlo spesso con lui ma questo non vuol dir nulla».

Insensato scoprire le carte adesso
Come interpretare questa presa di posizione del gigante del Paris Saint Germain. Sembra piuttosto evidente che ci si trovi di fronte alla classiche smentite di rito che vanno puntualmente in scena in questi casi. Scoprire le carte a questo punto della trattativa sarebbe insensato, oltre che irrispettoso soprattutto nei confronti del club parigino che ancora detiene il cartellino dello svedese. Di certo c’è che Ibrahimovic, prima di fare sfacciate dichiarazioni d’amore nei confronti del diavolo, vorrà approfondire le possibili strategie di mercato di Adriano Galliani per capire se, una volta tornato a Milanello, si troverà a lottare di nuovo per lo scudetto oppure no. 

L’ombra di City e United su Jackson Martinez
E così arriviamo al secondo grosso punto interrogativo del mercato rossonero, Jackson Martinez. Sembrava già quasi tutto fatto, con la decisione dell’amministratore delegato rossonero di pagare per intero al Porto la clausola rescissoria di 35 milioni di euro e il conseguente ok dato dagli agenti del calciatore alla proposta del Milan, quando un fulmine a ciel sereno ha squarciato il cielo di Oporto. Anzi, un doppio fulmine targato Manchester.
Nelle ultime ore infatti sia il City che lo United hanno manifestato tutto il loro interesse nei confronti del bomber colombiano, garantendo anche loro la possibilità di pagare i 35 milioni richiesti dal club lusitano e affascinando il centravanti con una proposta economica a tanti zero. 

I possibili scenari
E allora cosa potrebbe accadere adesso? A favore del Milan c’è indubbiamente il suo fascino unico. Oltre al fatto che in rossonero Jackson Martinez rivestirebbe un ruolo di primo piano, magari accanto all’altro fenomeno Zlatan Ibrahimovic, mentre in Inghilterra, sia sponda United che City si troverebbe costretto a battagliare con fior di campioni per trovare un posto in squadra.
Ma è altrettanto vero che se accettasse la corte di uno dei due club di Manchester, il cecchino colombiano potrebbe continuare a giocare la Champions League, una competizione che sposta sempre gli equilibri di fronte a questo tipo di scelte.

A questo punto non resta che aspettare, la decisione che tutti i tifosi del Milan aspettano con ansia potrebbe arrivare già entro il weekend.