12 dicembre 2018
Aggiornato 12:30

Milan: settimana decisiva per il futuro societario

I giorni da segnare con il circoletto rossonero sul calendario sono due: giovedì 9 e lunedì 13 novembre. Si tratta di due appuntamenti fondamentali per il futuro societario del Milan. Giovedì appuntamento a Nyon, dove Fassone consegnerà all’Uefa il piano per il voluntary agreement, lunedì assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio.

Yonghong Li in riserva: stampa inquieta sul futuro del Milan

Prima l’agenzia internazionale Reuters, poi la prestigiosa rivista americana Forbes, tutti concordi nel definire la situazione del club rossonero quanto mai intricata. Yonghong Li, alla ricerca di nuovi investitori, potrebbe finire nelle maglie del fondo Elliott nei cui confronti è debitore per una cifra complessiva di 300 milioni di euro.

Milan, novità dalla Cina: Yonghong Li cerca soci

Arrivano aggiornamenti sulle vicende societarie relative all’Ac Milan. Secondo l’agenzia internazionale Reuters, il proprietario Li Yonghong sarebbe alla ricerca di nuovi investitori per ripartire l’onere derivante dall’acquisto del club. Inoltre è già allo studio una manovra per rifinanziare il debito di oltre 300 milioni con il fondo Elliott.

Milan: l’ultima assurda follia di Galliani

Arrivano le prime indiscrezioni sul rosso in bilancio del Milan per l’anno 2016. A fare clamore la voce riguardante una buonuscita di 3,2 milioni di euro per “liberarsi” di Luiz Adriano. Un’operazione tanto scombinata quanto insensata che porta la firma del fenomenale condor Adriano Galliani.

Li Yonghong: «Riporteremo il Milan sul tetto del mondo»

La promessa del nuovo proprietario del club rossonero potrebbe avere il potere di placare le inquietudini del popolo milanista. A conferma di quanto detto da Li Yonghong, anche un passo molto importante del comunicato sull’impegno dei nuovi acquirenti a compiere importanti interventi di rafforzamento dell’Ac Milan.

Milan, l’ultimo sgarbo di Berlusconi

Appare sempre più chiara la decisione di Silvio Berlusconi di non accettare la carica di presidente onorario del Milan. Alla base ragioni di cuore, ma sotto sotto si fa strada l’ipotesi di non voler essere a bordo nel caso la barca di Yonghong Li dovesse affondare. Malgrado tutte le rassicurazioni offerte ai tifosi rossoneri.

Video

Milan e il closing: le ultime con l'avvocato La Scala

Il direttore di Diario Rossonero, Fabrizio Tomasello, ha intervistato l'avv. La Scala, vicepresidente piccoli azionisti dell'Ac Milan. Sono stati affrontati tanti temi, quello dell'imminente cessione ai cinesi. Se fino a ieri il futuro non prometteva nulla di buono, oggi, forse, un raggio di speranza c'è, ecco perché...

Milan, arrivati altri 30 milioni dai cinesi: closing il 14 aprile

Ennesima svolta nella trattativa che dovrebbe portare alla cessione dell’Ac Milan al consorzio cinese SES. In giornata sono arrivati altri 30 milioni, oltre alla garanzie per i prossimi 50 che dovrebbero così completare la terza caparra da 100 milioni che di fatto sbloccherà il nuovo contratto in esclusiva tra le parti.

Cessione Milan, la verità di Pier Silvio Berlusconi

Il botta e risposta scherzoso tra Paolo Bonolis, interista, e il vice presidente di Mediaset, regala al mondo la possibile spiegazione a tutti questi continui slittamenti: «Le caparre versate per l’acquisto del Milan sono più del prezzo che è stato pagato l’Inter».

Closing: Berlusconi incassa altri 20 milioni

Questa specie di farsa della cessione del Milan si arricchisce di un’altra puntata. Nella giornata di ieri sono stati depositati sui conti Fininvest altri 20 milioni, anticipo della terza caparra che dovrebbe arrivare in settimana e dare vita al nuovo contratto tra le parti.

Galliani: «Da 31 anni totale sintonia con Berlusconi»

L’ad rossonero, chiamato in causa dalle numerose indiscrezioni su una sua possibile scalata all’acquisto del Milan in compagnia di Renzo Rosso e Jorge Mendes, fa chiarezza senza tuttavia smentire nulla: «Tutto quello che faccio è in totale sintonia con Berlusconi».

Cessione Milan, Galliani medita il ribaltone

La precarietà della trattativa con i cinesi di SES ha aperto il campo a nuove possibile congetture. La più corposa riguarda un tentativo di scalata di Adriano Galliani, supportato da Renzo Rosso e dal potentissimo Jorge Mendes, manager di Mourinho e Cristiano Ronaldo.

Vulpis: «0% che Berlusconi venda ai cinesi»

In esclusiva per il Diario Rossonero l’analisi del direttore di SportEconomy sui possibili sviluppi della trattativa tra Fininvest e Sino-Europe Sports: «Sono convinto che almeno nel primo anno Berlusconi terrà per sè i 200 milioni e continuerà a gestire il Milan. Se la squadra dovesse rimanere ancora fuori dalla Champions, le cose potrebbero cambiare».