> <
RSS

Milan, il primo desaparecido è Pasalic

Il centrocampista tedesco-croato arrivato in estate dal Chelsea con la formula del prestito secco è ancora fuori dalle rotazioni di Vincenzo Montella. Il ragazzo è reduce da un lungo e fastidioso infortunio e per vederlo in forma servirà ancora tanto tempo. Quello necessario per riconsegnarlo ai Blues l’anno prossimo perfettamente ristabilito.

Milan a picco, Inzaghi verso l’esonero

L’ennesima prestazione indecente dei rossoneri ha messo definitivamente nei guai il tecnico piacentino, apparso ancora una volta impotente e incapace di gestire la squadra. Il Genoa di Gasperini, apparso due categorie superiori, ha passeggiato sulle macerie rossonere. Potrebbe essere stata l’ultima partita di Inzaghi sulla panchina del Milan.

Contro il Genoa Inzaghi si gioca la faccia

Dopo la squallida prestazione dei rossoneri a Udine e le polemiche sugli spifferi relativi al presunto scontro frontale tra Inzaghi e parte dei calciatori, stasera il Milan torna in campo e Inzaghi sceglie di tornare all’antico: i centravanti Destro e Pazzini in panchina e Menez al centro dell’attacco.

Milan, niente Suso: a Palermo tocca a Cerci

Malgrado l’ottima prestazione nell’amichevole contro la Reggiana e gli apprezzamenti ricevuti perfino da Berlusconi, contro i rosanero Inzaghi punterà su un terzetto d’attacco formato da Bonaventura, Menez e l’ex granata. Panchina anche per Destro. Così il Milan cercherà di sfatare l’incubo trasferta (finora solo 13 punti sui 39 a disposizione).

Destro, Milan addio. E Van Ginkel potrebbe restare

Iniziano a delinearsi gli scenari del prossimo mercato rossonero, anche se manca ancora il tassello più importante, quello del nuovo allenatore. Alcune operazioni però sembrano già in dirittura d’arrivo, ad esempio il mancato riscatto di Mattia Destro dalla Roma, con conseguente risparmio di 16 milioni di euro. L’olandese del Chelsea potrebbe essere trattenuto.

Milan, emergenza derby

In vista dell’attesissima stracittadina con l’Inter potrebbero essere quattro le assenze pesanti in casa Milan: Abate, Alex, Muntari e De Jong, oltre a Bonera squalificato. In rampa di lancio l’olandese Van Ginkel ma attenzione al recupero lampo di Montolivo.

Berlusconi detta la linea: «Voglio un Milan tutto italiano»

Troppo stranieri nel campionato italiano di calcio, questo il parere del presidente onorario del Milan, ieri assente a San Siro in occasione del Trofeo Berlusconi vinto dai rossoneri sul San Lorenzo per 2-0. Intanto cresce la rabbia dei panchinari, dopo la moglie di Pazzini ieri è toccato all’agente di Van Ginkel, poi rassicurato da Galliani: «L’olandese è un grande giocatore».

> <