20 ottobre 2018
Aggiornato 15:01

Fontana: «Caccerò 100mila clandestini»

L'assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino: «La Lega in materia di immigrazione si è contraddistinta in tutti questi anni per sparare tante belle parole e per lasciare tutte le città assolutamente sole»

Ambrosoli: «Ascoltare le proposte di Grillo»

Per Gabriele Albertini, candidato di Movimento Lombardia Civica, «l'indignazione dei grillini è anche la nostra». Di parere opposto il candidato di Fare per Fermare il declino Carlo Maria Pinardi che si è detto «preoccupato per le proposte dei grillini»

Monti: Pdl-Lega hanno tradito la Lombardia

Il Premier all'«Eco di Bergamo»: Soffro nel vedere non realizzata la promessa di rivoluzione liberale fatta da Berlusconi nel 1994. E anche nel constatare che l'impatto della Lega non è stato quello che avrei sperato. Nessun effetto positivo, non è stata fattore di spinta verso una più profonda vitalità europea

Maroni: La vittoria dipende solo da noi. Albertini? Ha perso la testa

«Il mio obiettivo - ha detto durante la presentazione dei candidati nella lista civica Maroni Presidente - è di superare il 40% per avere il premio di maggioranza e avere così il 60%. Dico che ce la possiamo fare, ci sono tutte le condizioni, abbiamo ripreso bene, le cose si sono sistemate all'interno della Lega»

Maroni: Alleanze? Il PDL si rinnovi

Il Segretario della Lega: «proprio in un momento in cui l richiesta di cambiamento è generalizzata non solo tra i leghisti» il Pdl «dovrebbe seguire l'esempio della Lega e rinnovarsi. Abbiamo rinnovato l'offerta politica e investito sui giovani, il Pdl non ha fatto altrettanto»

Mantovani: In Lombardia primarie possibili

Se Pdl e Lega in Lombardia non troveranno l'accordo su una candidatura unica del centrodestra resta l'ipotesi di scegliere il candidato attraverso le primarie. Lo ha spiegato il coordinatore regionale del Pdl Mario Mantovani. Salvini: «Maroni è vincente, disponibili a primarie». Albertini: «Vittoria centrosinistra è molto probabile»

Lombardia, al PDL non piace la sortita di Albertini

L'ex Sindaco si è detto pronto a restituire la tessera se il partito sosterrà al suo posto la candidatura di Maroni. Il motivo è chiaro: irrigidirsi sulle proprie posizioni cristallizza, nonostante la recente riapertura del dialogo tra Formigoni e la Lega, la spaccatura nel centrodestra, che rischierebbe di presentarsi alle urne diviso

Maroni: Se lo chiede il Consiglio federale mi candido

Il Consiglio federale della Lega si riunirà oggi, e Roberto Maroni in manifestazione ieri a Milano ha ribadito di essere pronto a candidarsi alla presidenza della regione Lombardia se il partito glielo chiederà. Formigoni: «Mi auguro che Maroni riceva mandato aperto»

Formigoni: La Lega non avrà il Governatore

Lo ha detto a Tgcom24 Roberto Formigoni, attuale presidente della Regione Lombardia: «Sarà un uomo del Pdl, se poi vorrà appoggiarlo sarà la benvenuta». Maroni: «Lavoriamo ad alleanza con il Pdl, se no da soli». Santanchè: «Formigoni non si candidi alle primarie»

La nuova giunta Formigoni su Twitter

Del nuovo Governo lombardo faranno parte due tecnici, rispettivamente il professor Mario Melazzini e il professor Andrea Gilardoni. Nel pomeriggio di oggi Formigoni presenterà la nuova Giunta ai media

Formigoni apre la campagna elettorale in casa della Lega: Unire il PPE italiano

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha aperto sabato la propria campagna elettorale per le regionali con un comizio in piazza San Vittore a Varese, a poche decine di metri dalla sede storica della Lega nord, durante il quale ha voluto sottolineare, in coincidenza della metà esatta del suo quarto mandato, i risultati raggiunti

Formigoni: Lega? Serve un'alleanza con i moderati

Il Governatore: «Non darò la Regione Lombardia alla Lega: il mio successore deve essere un pidiellino» e «su questo la stragrande maggioranza dei dirigenti del partito è con me». Albertini: «Su Pdl-Lega decida congresso, non dirigenti. Minetti? Ora la chiamerà Tinto Brass...»

Formigoni: Alle elezioni in tempi rapidissimi

Il Consiglio regionale della Lombardia interromperà in anticipo la legislatura «entro una settimana». A dettare la scadenza, sulla base delle dimissioni dei consiglieri del Pdl già nella mani del capogruppo, è Formigoni che intende andare al voto già la domenica prima di Natale o al massimo entro metà gennaio 2013. Tosi: «Non penso potremo sostenere candidato non leghista»

Pisapia: Un grande arcobaleno illuminerà la Lombardia

Queste le parole con cui si conclude la lettera che il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha inviato alla manifestazione per chiedere le dimissioni del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, in corso sotto palazzo Lombardia a Milano

Formigoni: Dimissioni per votare subito

Al voto a gennaio con o senza legge elettorale. Albertini in pole. Sulle futuro prossimo, però, la Lega naviga a vista. Se viene data per scontata che alleanze «naturali» possano rinascere nell'ambito del centrodestra, nel movimento nessuno si sbilancia. C'è attesa di vedere che cosa ci sarà al posto del Pdl, che in via Bellerio considerano agli sgoccioli

La Lega che vuole staccare, il Maroni accomodante

Qual è la Lega 2.0? Quella della pulizia interna, delle ramazze per spazzare via le mele marce alla Belsito o quella che continua a sostenere, nonostante le accuse di compravendita di voti dalla 'ndrangheta, un'esperienza di governo regionale che, almeno per la base e seppur prossima ad essere rinnovata, appare screditata e indifendibile?