23 febbraio 2020
Aggiornato 21:00
Regionali Lombardia

Maroni: Se lo chiede il Consiglio federale mi candido

Il Consiglio federale della Lega si riunirà oggi, e Roberto Maroni in manifestazione ieri a Milano ha ribadito di essere pronto a candidarsi alla presidenza della regione Lombardia se il partito glielo chiederà. Formigoni: «Mi auguro che Maroni riceva mandato aperto»

BOLOGNA - Il Consiglio federale della Lega si riunirà oggi, e Roberto Maroni in manifestazione ieri a Milano ha ribadito di essere pronto a candidarsi alla presidenza della regione Lombardia se il partito glielo chiederà.
«La Lombardia è caduta - ha spiegato Maroni - perché la Lega non poteva sopportare di vedere che c'era un assessore arrestato perché aveva rapporti con ndrangheta. E lo dice uno che alla 'ndrangheta ha fatto un mazzo così quando ero ministro dell'Interno». Per la Regione Lombardia «metto la mia esperienza, la mia volontà e il mio entusiasmo... sempre che il consiglio federale me lo chieda - ha detto scherzando il segretario -. Io obbedisco, sono un soldato della Lega».

Formigoni: Mi auguro che Maroni riceva mandato aperto - Il presidente uscente della regione Lombardia Roberto Formigoni punta a rinnovare l'alleanza con la Lega e auspica che il Consiglio federale del Carroccio, che si riunirà oggi per decidere sulla candidatura dell'ex ministro dell'Interno a presidente della Regione, dia a Maroni un mandato «aperto» in questo senso.
«Mi auguro che ci sia un mandato del Consiglio federale a Maroni aperto - ha detto Formigoni a margine del Milano Med Forum - in modo che possano seguire i dialoghi che in questi giorni abbiamo iniziato. L'alleanza con la Lega ha funzionato in questi 12 anni: abbiamo governato molto bene assieme e la nostra speranza - ha aggiunto Formigoni - è di poter continuare a governare anche nei prossimi anni».