24 maggio 2019
Aggiornato 09:00
Elezioni

Regione Lombardia, Renzi: «La sfida è difficile, ma Gori può battere Maroni»

Il segretario del Pd lancia il candidato per la Regione Lombardia: è il sindaco di Bergamo

BERGAMO - La sfida è difficile, ma Giorgio Gori con una coalizione la più larga possibile può farcela. Matteo Renzi arriva con il treno del Pd a Bergamo e ha le idee chiare per lanciare la candidatura del sindaco di Bergamo alla guida della Regione Lombardia. «Giorgio è un punto di riferimento per tanti, sta facendo il sindaco molto bene, arriva da un'esperienza manageriale e imprenditoriale e poi ha scelto di farsi coinvolgere da questa esperienza politica con una generosità e una passione che gli riconoscono anche i suoi avversari. Adesso - spiega Renzi a fianco del candidato - la sfida per la Lombardia è una sfida difficile, è una sfida impegnativa ma che Giorgio Gori, con l'aiuto di tutti e con una coalizione più larga possibile, può riuscire a portare a casa».

Renzi: Gori può vincere
«Sarà una sfida affascinante e io lo ripeto: se fossi in Roberto Maroni di uno come Giorgio Gori mi preoccuperei perché nello stile sereno, tranquillo e rispettoso che Giorgio ha sempre avuto da sindaco e prima ancora, la sua è una candidatura competitiva, significativa e che soprattutto mette al centro la qualità dell'azione di governo. Avete visto come ha governato Bergamo bene in questi anni, avete visto i suoi risultati anche come manager». Alla domanda se la coalizione che sosterrà Gori possa prefigurare quella per le politiche, Renzi ha preferito glissare: «Lasciate che Gori faccia la sua campagna elettorale e non gli impiombate addosso le vicende nazionali. Speriamo comunque che sia una coalizione più ampia».