17 settembre 2019
Aggiornato 02:00

Fontana: «Sono amico di Salvini e di Maroni...»

Il candidato governatore della Lombardia per il centrodestra: «Non voglio essere coinvolto in questo genere di polemiche. Sono cose che non mi riguardano»

MILANO - «Non voglio essere coinvolto in questo genere di polemiche. Sono cose che non mi riguardano. Sono amico di Maroni e Salvini quindi non dico nulla». Lo,ha detto il candidato del centrodestra alla guida della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a proposito delle divergenze tra il segretario della Lega, Matteo Salvini, e il presidente uscente della Lombardia, Roberto Maroni, che ha definito il primo "stalinista".

In politica si litiga sempre, sono io che non litigo mai
«In politica si litiga sempre, sono io che non litigo mai, infatti non mi conosce nessuno» ha osservato ironicamente Fontana. Quanto alla sua reazione dopo la chiamata di Salvini, Fontana ha detto che «stupito è un termine riduttivo. La scelta di Maroni invece mi ha lasciato soltanto stupito». «Nessuno mi ha convinto» a candidami, ha concluso, «io sono una persona che crede ancora nel partito a cui appartiene, quindi se il partito mi chiede qualcosa io, nei limiti del possibile, cerco di farlo. Salvini mi ha chiesto la disponibilità ad assumere questo ruolo e io ho assunto questo ruolo. I primi di gennaio mi ha chiamato. La politica buona è una politica di destra, di centrodestra».