20 luglio 2024
Aggiornato 23:00
La Camera approva il ddl-scuola

Binetti: «No a tutto tondo alla teoria del gender nelle scuole»

Lo afferma in una nota la deputata di Area popolare, Paola Binetti: «E una attenzione controllata e selettiva su questo punto, perché non si ripeta quanto accaduto con il governo Monti, quando l'Unar in stretta collaborazione con le Pari opportunità, fece stampare e diffondere una serie di libretti ambigui e confusi su questo tema»

E' accaduto in Irlanda del Nord

Accusato di omofobia, si dimette da Ministro della Salute

Il ministro regionale della Sanità dell'Irlanda del Nord si è dimesso dopo aver dichiarato che i figli di coppie dello stesso sesso sono più a rischio abusi e maltrattamenti. Jim Wells è stato messo sotto inchiesta dalla polizia per le parole pronunciate di fronte a una donna lesbica in un appuntamento della campagna per elezioni politiche .

La deputata M5s: governo immobile davanti a approvazione legge in Fvg

Giulia Grillo: «Testamento biologico? Mai, con questa maggioranza»

In Friuli Venezia Giulia nasce il «Dat», il registro regionale per le «libere dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario». Il consiglio regionale approva la Legge sul Testamento biologico, mentre nel resto del Paese la soluzione non viene ancora presa in considerazione. Per Giulia Grillo, deputata del Movimento 5 Stelle, «questa maggioranza non voterà mai una legge simile».

Il M5S plaude al sindaco di Roma

Giordano: «Marino ha fatto bene. Stiamo dalla parte del buonsenso»

Prosegue il dibattito sui diritti delle unioni civili e le coppie di fatto. La Lega Nord e Forza Italia hanno scelto di non rilasciare dichiarazioni perché non hanno una “«inea di partito»: in virtù del principio della libertà di coscienza di ciascun deputato e senatore. Il M5S, invece, si batte in Senato e alla Camera: l'On. Silvia Giordano ha rilasciato un'intervista a DiariodelWeb.it

Dopo il caso Expo, prosegue la polemica sulle terapie riparative per l'omosessualità

Ordine degli psicologi: cambiare sesso si può, chiedere aiuto per non farlo no

Dopo il dibattito sul convegno Expo giudicato omofobo, la polemica intorno alle terapie riparative dell'omosessualità si arricchisce con un nuovo caso: lo psicologo sospeso dall'Ordine della Lombardia per aver parlato via web, a un utente che chiedeva se si potesse «uscire» dall'omosessualità, di protocolli terapeutici americani cosiddetti «riparativi»

Il PD contro il patrocinio ad un convegno giudicato omofobo

Lo Giudice: l'omosessualità per Expo è una malattia

Una delle associazioni organizzatrici del convegno sulla famiglia del prossimo 17 gennaio, istituzionalizzato dal logo di Expo, promuoverebbe le cosiddette «terapie riparative» per la «cura» dell'omosessualità: ed è subito polemica. Ma l'assessore leghista Cristina Cappellini non ci sta: «Bagarre montata ad arte», sostiene. E promette: «Il logo di Expo rimane dov'è»

Prosegue la protesta contro i baci omosessuali in Parlamento dei deputati

I cattolici del M5S: no al divieto di dissentire

Intervista all'avvocato Paolo Palleschi, attivista del M5S di Roma, che ha firmato insieme a numerosi altri cattolici del Movimento una lettera aperta ai portavoce di Grillo per protestare contro la deriva anticlericale dei deputati pentastellati

La protesta degli attivisti del Movimento che si riconoscono nei valori della Chiesa

Lettera aperta dei cattolici del M5S ai portavoce di Grillo

Un gruppo di attivisti e simpatizzanti romani per manifestare il proprio dissenso nei confronti di quei del Movimento di Grillo, che in una seduta della Camera dei Deputati tenuta la scorsa settimana, in segno di protesta, hanno mimato baci ed effusioni omosessuali, ha deciso di inviare una lettera aperta al mondo dei 5 Stelle e dei loro portavoce

«Per turpi ingiurie e minacce su di lei dalla rete»

La solidarietà di Napolitano alla Boldrini

Il capo dello Stato ha convocato i presidenti di Camera e Senato per richiamare le aule a un «clima di civile confronto e di scrupoloso rispetto dei regolamenti e delle funzioni di chi è chiamato a garantirne l'applicazione»