12 dicembre 2019
Aggiornato 15:00
Naufragio Concordia

Schettino, l'ex comandante in cella «Pago per tutti»

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione ha messo la parola fine sul processo al capitano di Meta di Sorrento: 16 anni di reclusione per la tragedia del 13 gennaio del 2012 quando 32 persone morirono all'isola del Giglio

L'incidente il 13 gennaio 2012

Naufragio Costa Concordia, Schettino diserta l'udienza in Cassazione

Al via in Cassazione l'udienza per il naufragio della Costa Concordia, in cui è imputato l'ex comandante Francesco Schettino, assente in aula, condannato in primo e secondo grado a 16 anni e un mese di reclusione

A gennaio la sentenza

Schettino rischia 20 anni

E' la convinzione di Procuratore e PM impegnati nel rush finale al Teatro Moderno di Grosseto. «Secondo noi l'ex comandante merita più di 20 anni, 22», ha precisato il Procuratore capo di Grosseto, Francesco Verusio. Schettino: «Una stupidata, colpa del mutismo in plancia».

brasile 2014

Prandelli, umiliato e offeso: «Ferito da Rossi e deluso da Balotelli»

Prima conferenza stampa ufficiale in Turchia per l’ex ct azzurro. Messi da parte i proclami di vittoria con il Galatasaray, Prandelli è tornato sui temi cari al nostro calcio: «Ho ricevuto minacce di ogni genere e sono stato addirittura paragonato a Schettino».

Naufragio della Concordia

Al Giglio fastidio per il ritorno di Schettino

Disinteresse, commozione e rabbia: sono emozioni contrastanti quelle che provano gli abitanti dell'isola per il sopralluogo dell'e comandante sulla Costa Concordia, naufragata il 13 gennaio 2012

L'inchiesta della Procura di Grosseto

Costa Concordia, indagini concluse

Il numero degli indagati per il naufragio della Costa Concordia, avvenuto il 13 gennaio, davanti all'isola del Giglio, è sceso da undici a otto. «A tre degli indagati non abbiamo inviato la notifica di chiusura indagini, perché per loro chiederemo l'archiviazione», ha detto il procuratore capo di Grosseto, Francesco Verusio

Giustizia | Naufragio Costa Concordia

Schettino «mentiva» e Ferrarini lo sapeva

Ventidue minuti dopo l'urto con gli scogli del Giglio, Roberto Ferrarini, per Costa Crociere, era «a conoscenza che l'Autorità Marittima» non aveva ricevuto dal comandante della Concordia Francesco Schettino «le informazioni complete sulla reale situazione a bordo della nave»

Il processo per il naufragio della Costa Concordia

Schettino col pollice su: è andata bene

E' uscito sorridente, Francesco Schettino, dal Teatro Moderno di Grosseto, due ore e mezzo dopo la conclusione dell'udienza, al terzo giorno dell'incidente probatorio per il naufragio della Costa Concordia

Giustizia | Naufragio Costa Concordia

Schettino disse: Acqua piatta, gettare le lance

«E poi Dio ci pensi», aggiunge Schettino, che si riferisce all'inizio delle operazioni di evacuazione. L'acqua del mare è comunque «calma piatta», il comandante ritiene cioè che non ci siano problemi per far calare le scialuppe. Errore del timoniere, il Gip dice nuovamente no

Il Processo a Grossetto

Naufragio Giglio, l'ecoscandaglio era disattivato

Nelle due ore precedenti alla collisione con gli scogli dell'isola del Giglio, sulla nave Costa Concordia era disattivato il sistema di «ecoscandaglio», il sistema che permette di conoscere in tempo reale la profondità e le condizioni del fondale marino su cui si muovono le imbarcazioni

Si rivolgerà al giudice del lavoro per essere riassunto

Naufragio della Concordia, Schettino: Io licenziato ingiustamente, farò causa

Il comandante della Concordia, naufragata davanti all'isola del Giglio lo scorso 13 gennaio, in una tragedia che ha provocato trentadue vittime, è convinto di essere stato licenziato ingiustamente, e, come un qualunque dipendente, ha dato mandato ai suoi legali per contestare l'assenza di una giusta causa. Vuole reintegro e stipendi arretrati

Il naufragio della Costa Concordia

Naufragio del Giglio, perizie pronte a settembre

Si è esaurita in una breve formalità la seconda udienza che porterà all'incidente probatorio sulla scatola nera della Costa Concordia. I periti del Gip stanno ancora esaminando i dati di navigazione e le registrazioni audio della plancia di comando della nave, naufragata davanti all'isola del Giglio lo scorso 13 gennaio. Secondo ufficiale: Schettino salvò Concordia

Il naufragio della Costa Concordia

Radar smentisce Schettino, la manovra fu casuale

Già dopo il primo urto i comandi della Concordia erano in avaria. A dare manforte a questa convinzione dei magistrati, è il tracciato del radar, dal momento in cui il comandante prende il timone e interrompe la navigazione col pilota automatico

Il naufragio della Costa Concordia

PM Grosseto: Sconcertato dalle frasi di Schettino

C'è un'inchiesta, così complessa in corso, ci sono delle indagini, Schettino non dovrebbe andare in tv a ricostruire la vicenda, a modo suo oltre tutto. Il comandante a «Quinta Colonna»: Mi sento le vittime sulla coscienza. Iniziata la rimozione dello scoglio dalla nave

Il naufragio della Costa Concordia

Naufragio Giglio, a Grosseto maxi-udienza con 500 persone

Incidente probatorio su scatola nera nave Costa Concordia naufragata al largo dell'isola del Giglio lo scorso 13 gennaio. Rinvenuto pc, potrebbe essere del Comandante Schettino

Il naufragio della Costa Concordia

Naufragio Giglio, è giallo sul filmato del Tg5: orario »manipolato»

Il video, infatti, ha destato molti dubbi nei magistrati della Procura di Grosseto che lo hanno visionato integralmente dopo averlo acquisito agli atti dell'inchiesta. In arrivo nuovi indagati tra il personale di Costa. A giorni la prima udienza della «class action» americana

Il naufragio della Costa Concordia

Giglio, concluso lo svuotamento del primo serbatoio

Si lavora su altri due, nessun movimento anomalo della nave. La Procura di Grosseto: Dal video del Tg5 nuovi spunti per le indagini. Domani intanto, sarà ascoltato, come persona informata sui fatti, l'amministratore delegato di Costa Crociere, Pier Luigi Foschi

Il naufragio della Costa Concordia

Il 6 febbraio udienza del riesame per Schettino

La Procura ha chiesto al Riesame la conferma del provvedimento di fermo in carcere, mentre la difesa mira alla revoca degli arresti domiciliari. Domani il manager della Costa Roberto Ferrarini sentito forse dai PM

Il naufragio della Costa Concordia

Il pc di Schettino forse preso da una donna

La Procura di Grosseto è riuscita ad entrare in possesso di molti oggetti personali di Francesco Schettino, ma agli inquirenti sarebbe misteriosamente sfuggito il computer portatile del comandante della Costa Concordia

Il naufragio della Costa Concordia

Schettino: L'inchino era uno spot commerciale per la Costa Crociere

Il Comandante al Gip di Grosseto: Costa Crociere sapeva tutto. Spunta la competizione con un altro comandante. Il Codacons avvia «class action» internazionale. Gabrielli: Forse c'erano clandestini a bordo. I test ambientali danno finora «esiti negativi»

Il naufragio della Costa Concordia

Il Codacons avvia «class action» internazionale

Chiesti 128mila euro di risarcimento per passeggero. Aderendo all'azione si potrà, sulla base di successive istruzioni, entrare anche come parti civili nel processo penale in corso a Grosseto, nel quale il Codacons è già costituito come parte offesa

Il naufragio della Costa Concordia

«Schettino piangeva come un bambino»

Parla il cappellano della Nave, padre Raffaele Malena: «Certamente si è trattato di un errore umano, perchè non dovevamo essere così vicini all'isola»

Il naufragio della Costa Concordia

Schettino disse alla Costa: «Ho fatto un guaio»

Così il comandante della nave Costa Concordia, Francesco Schettino, disse durante la prima telefonata a Costa Crociere subito dopo la collisione che ha poi portato al naufragio della nave nelle acque dell'Isola del Giglio. E la Costa replica: «Non ci ha detto la verità»

Il naufragio della Costa Concordia

Foschi: Schettino non ci ha detto la verità

Intervista alla RAI del Presidente di Costa Crociere: «Anche l'equipaggio non ha ricevuto una corretta informazione. Ne sapremo di più quando la Magistratura ci darà la possibilità di accedere alle informazioni»

Il naufragio della Costa Concordia

«Schettino guardava la nave affondare»

E' l'immagine di Franscesco Schettino, il comandante della Costa Concordia naufragata all'Isola del Giglio, così come emerge dall'ordinanza del gip di Grosseto: «In balia, in completa inerzia, fermo sulla scogliera». Riprendono le ricerche, si aprono nuovi varchi

Il naufragio della Costa Concordia

Riprese le ricerche dei dispersi, il giallo di una donna in plancia

La Procura di Grosseto: Due gli indagati, Schettino e primo ufficiale. Il bilancio della tragedia del naufragio della Concordia è di 11 morti e 21 dispersi. E' stata rintracciata una turista tedesca che mancava all'appello

Il naufragio della Costa Concordia

Schettino sottovalutò il danno e non informò le Autorità

Lo si legge nell'ordinanza del Gip di Grosseto, Valeria Montesarchio, con la quale non ha convalidato gli arresti per Schettino disponendo per lui gli arresti domiciliari a Meta di Sorrento: Il segnale di allarme solo 30-40 minuti dopo l'impatto

Il naufragio della Costa Concordia

Per il GIP un «disastro di proporzioni mondiali»

«Ma Schettino continua a dire di essere un bravo comandante esaltando la manovra succesiva di avvicinamento alla costa del Giglio». Lo scrive nell'ordinanza il gip di Grosseto Valeria Montesarchio

Il naufragio della Costa Concordia

Sul blog la compagnia celebra l'«inchino» a Procida

Il 30 agosto 2010 un saluto anche a Procida, al comando Schettino. Il comandante indagato e ora agli arresti domiciliari dopo la catastrofe del Giglio

Il naufragio della Costa Concordia

«Manovra sconsiderata, grave imprudenza»

«Avvicinamento eccessivo al tratto costiero dell'Isola del Giglio». Lo scrive nell'ordinanza il Gip di Grosseto Valeria Montesarchio che ha disposto i domiciliari per il comandante della nave Francesco Schettino

Il naufragio della Costa Concordia

Schettino agli amici: Ho fatto mio dovere

La città difende il Comandante: Sempre pronto ad aiutare gli altri. E' un momento difficile anche per la nostra comunità composta soprattutto da marittimi e da gente che lavora sulle navi

Il naufragio della Costa Concordia

Il giallo dei dispersi: 29 o addirittura 40?

Sono 7 le vittime accertate. Il gruppo dei tedeschi, almeno 10. Schettino, troppi ritardi, poi l'«ammutinamento». Stampa estera: le responsabilità del comandante. Clini: C'è il rischio che la nave scivoli, situazione al limite. Aperti due varchi con esplosivo per le ricerche

Incidente Costa Concordia

Naufragio Giglio, 39 i dispersi: si teme per l'equipaggio

Rumori e lamenti dal terzo ponte, soccoritori in azione. La Procura di Grosseto Verusio ha confermato le gravi accuse (omicidio plurimo colposo, naufragio, abbandono della nave) al comandante Francesco Schettino che ha trascorso la prima notte in carcere e rischia fino a 15 anni di carcere