20 settembre 2018
Aggiornato 20:00
Video

Totti annuncia l'addio alla Roma e una nuova sfida

Il capitano dei Giallorossi ha scritto su Facebook: «Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre»

Milan, Maldini: «Non torno sui miei passi»

Giornata di importanti dichiarazioni da parte di ex bandiere quella di ieri. Dopo Inzaghi infatti, è stato il turno di Maldini, che in serata ha rilasciato un’intervista a Sky in cui ha parlato del suo futuro rossonero; lo storico difensore milanista ha sostanzialmente confermato quanto detto qualche mese fa.

Mercato: Montella vorrebbe De Rossi al Milan

L’allenatore rossonero sarebbe ben felice di poter accogliere il regista della Roma e della Nazionale, in scadenza di contratto, a Milanello. Ora si attendono le mosse del club giallorosso: se non gli verrà offerto il biennale richiesto, De Rossi potrebbe pensare davvero di accettare la corte del Milan.

Totti: «Spalletti è il futuro della Roma»

Il capitano dei giallorossi in un'intervista a Maurizio Costanzo che andrà in onda giovedì su Canale 5: «Il più grosso rimpianto? Non aver vinto la Champions». Intanto Pallotta incontra il Ministro Lotti per la questione stadio.

Spalletti: «Futuro? Se non si vince si va via»

Il tecnico in conferenza stampa: «Se mi levo dai c... qui c'è gente che stappa lo champagne». E poi: «Il mio contratto non conta nulla e questo vale anche per i giocatori. Si deve lasciare spazio ai giovani».

Cerci: «Mi ispiro a Robben»

Intervistato dal periodico Forza Milan, l’esterno di Velletri ha ammesso di trovarsi bene a Milano e di essere felice di giocare in un club prestigioso come quello rossonero. E dal punto di vista tecnico ha confessato quali sono i suoi due idoli: «Robben e Totti, ammiro il loro modo di giocare».

Zoff in ospedale tranquillizza tutti: «Paro anche questa»

L'ex numero uno di Juve e Nazionale è ricoverato da 20 giorni e ha avuto difficoltà nel camminare ormai superate. Telefonata del Premier. Tanti gli auguri tra cui quelli di Totti: «E' un uomo forte e una leggenda. Tifiamo tutti per lui. #ForzaDino»