25 ottobre 2021
Aggiornato 21:30
i controlli hanno funzionato

Roma-Real Madrid, daspo per quattro tifosi dopo l'incontro all'Olimpico

Fermato fuori dallo stadio anche un gruppo di tifosi spagnoli in stato di ebrezza

ROMA - Un risultato "bugiardo" lo definiscono i tifosi. I giallorossi hanno fatto il loro dovere. Allo stadio erano circa 60mila per l'incontro di Champions League Roma - Real Madrid. Ma i controlli, stavolta, hanno funzionato.

In 60mila allo stadio
Era il pubblico delle grandi occasioni: sono stati venduti circa 55mila biglietti. Dal punto di vista dei controlli è stata messa in atto la cooperazione internazionale tra la polizia spagnola e la Digos della Questura di Roma. Grazie a questa sono stati individuati un gruppo di supporters del Real Madrid che avevano acquistato i biglietti per altri settori dello stadio, in contrasto con la decisione del club spagnolo di non vendere tagliandi ai tifosi ultras, ma solo ai possessori di fidelity card: questo gruppo, composto da 20 tifosi peraltro in stato di ebbrezza, è stato tenuto fuori dallo stadio.

Daspo per 4 tifosi
Una nota della Questura di Roma informa invece che a conclusione dell'incontro sono stati individuati e denunciati dagli agenti della Polizia di Stato tre tifosi, un romano e due cosentini, che avevano lanciato durante la partita due petardi e due fumogeni dal settore della curva nord, occupata dai tifosi della Roma. Per tutti e tre scatterà la misura del Daspo. Denunciato inoltre un altro tifoso spagnolo, che è stato trovato in possesso di 5 petardi. Anche per lui sarà adottata la misura del Daspo.

(Fonte Askanews)