19 giugno 2021
Aggiornato 03:00
Domani sera la Roma all'Olimpico contro il Real Madrid

Champions, Spalletti: «Il Real non è favorito»

Luciano Spalletti non vede il Real Madrid che la Roma affronterà domani sera all'Olimpico un ostacolo insormontabile: «Non ci sono favoriti, abbiamo il 50% di possibilità di passare il turno»

ROMA - «Abbiamo il 50 per cento delle possibilità e ce le vogliamo giocare. Una sorpresa? A noi piace fare sorprese. Non mi meraviglierei se si lottasse fino al 95' il passaggio del turno, e non mi meraviglierei se a passarlo fosse questa squadra». Luciano Spalletti non vede il Real Madrid che la Roma affronterà domani sera all'Olimpico un ostacolo insormontabile. «Non ci sono favoriti - dice - abbiamo il 50% di possibilità di passare il turno. Non ci sono più partite dove dai per scontato che una squadra debba vincere». Nessuna analogia con la Roma che qualche anno fa eliminò il Real: «Quella Roma era già rodata, aveva un gioco ormai riconosciuto dai calciatori che aveva a disposizione. Attualmente noi stiamo lavorando, abbiamo imboccato una strada dove possiamo esaltare le qualità del nostro gruppo. Ci vogliono conferme, questa è sicuramente la partita più adatta per vedere se siamo sulla strada giusta». 

Un nuovo Real
Quanto al Real «Oggi mi sembra una squadra che riparte meglio di quel tempo lì. Quel Real lì era una squadra che ti avvolgeva con il gioco, ripartiva a metà campo, giocava più palla sui piedi, era più stritolante sul gioco. Questo è più cattivo, riparte con una velocità impressionante». La Roma eliminò il Real con il falso nueve: «Quando si fa l'allenatore abbiamo a disposizione più tattiche da adottare, dobbiamo fare attenzione anche a quelle che sono le qualità dei calciatori». Dzeko? «Il Real è una squadra che poco tempo fa ha vinto la Champions con Ancelotti, sono cambiati pochi calciatori. Ci deve essere la disponibilità totale. Ci vorrà l'apporto di tutti. La scelta è quella di mettere in campo il miglior 11 per sfruttare il 50% di possibilità che abbiamo».

De Rossi e Totti
De Rossi recuperato: "Daniele si è allenato bene ieri, mi aspetto che si ribadisca oggi, che sviluppi tutto l'allenamento a dei ritmi come ieri e poi sarà convocato». Non crede al momento no di Cristiano Ronaldo: "Può fare sempre la differenza, perchè è un calciatore moderno: ha forza, fisicità, velocità e fa gol». Florenzi l'indicato a marcarlo: "E' chiaro che se il dirimpettaio è Ronaldo, ci debba essere un giocatore con la sua stessa velocità. Florenzi sa fare tutto. Infine una battuta su Totti: "Francesco ha avuto dei problemi prima della trasferta di Carpi. Si è allenato con il gruppo, se lo farà anche oggi sarà a disposizione. Ci vuole forza, corsa e disponibilità a sacrificarsi per il compagno. Io non sono come tutti gli altri allenatori che dicono 'per me siete tutti uguali', invece per me sono differenti, meglio queste caratteristiche, la corsa , chi si impegna, quelli che vengono con l'intenzione giusta per vincere, sempre. E' un tutt'uno».

(con fonte Askanews)