25 gennaio 2020
Aggiornato 21:30
Vittoria della Roma all'Olimpico

Roma-Frosinone, tacco di El Shaarawy: «Ho imparato da Ibra»

In rete anche Nainggolan, Ciofani e Pjanic su assist di Totti. Per Spalletti la squadra ha bisogno «di corsa e di sostanza e di ritrovare serenità»

ROMA - Un capolavoro di El Shaarawy lancia la Roma nella prima vittoria con il marchio Spalletti che sblocca un digiuno di successi lungo 41 giorni. Battuto il Frosinone 3-1 con i gol di Nainggolan e pareggio di Daniel Ciofani.

Il 3-1
Poi il tacco del Faraone e il 3-1 di Pjanic su grande assist di Totti chiudono il match. El Shaarawy gettato immediatamente nella mischia da Spalletti e lo ripaga con un gol di tacco fantastico («l'ho imparato da Ibrahimovic») che permette alla Roma il gol del momentaneo 2-1. Il Frosinone, dal canto suo, ha il limite di non averci creduto abbastanza nel secondo tempo quando la Roma aveva abbassato pericolosamente il baricentro.

L'abbraccio dei ragazzi
«La cosa che più è balzata agli occhi è stato vedere l'abbraccio dei ragazzi a fine partita, come se ci fosse stata una sorta di liberazione - il commento di Spalletti - In questo momento qui la squadra ha bisogno di corsa e di sostanza e di ritrovare serenità. Dobbiamo tornare a fare il calcio che conosciamo e che questi ragazzi hanno fatto anche prima con Garcia». Dzeko va servito «più e meglio», Totti «ha fatto una buona mezzora, veniva da un lungo infortunio».

(con fonte Askanews)