> <
RSS

Cessione Milan: siamo alla svolta finale

C’è ancora qualche perplessità sui nomi dei magnati cinesi coinvolti (Jack Ma, Li Ka Shing e Robin Li) ma non c’è più alcun dubbio sul fatto che l’operazione si concluderà e molto presto il Milan diventerà cinese. Silvio Berlusconi avrebbe dato il suo assenso e si attende solo la chiusura della trattativa.

Milan, è rottura tra squadra e società

Appare al momento insanabile la frattura che si è creata tra Silvio Berlusconi e l’intera sua truppa, compatta nel difendere Sinisa Mihajlovic dagli attacchi vibranti del presidente rossonero. Abbiati, Montolivo, Romagnoli, tutti schierati a favore del tecnico. Ed ora la scelta del presidente è sempre più dura.

Miha scaccia lo spettro di Lippi, non quello di Conte

Grazie all’importante iniezione di morale e fiducia arrivata con il successo sulla Fiorentina, il tecnico serbo può lavorare sereno fino al termine della stagione. Ma l’opzione Conte per il prossimo anno è tutt’altro che sfumata. Intanto Sinisa annuncia un nuovo, e discutibile, cambio di modulo che escluderebbe l’impiego del primo obiettivo di mercato rossonero, El Ghazi.

Berlusconi-Lippi: contatto?

Prendono corpo le voci che parlano di un interessamento del presidente rossonero per l’ex ct della nazionale azzurra. Si sussurra di un incontro già avvenuto tra l’ex premier e Marcello Lippi, ma dal Milan smentiscono categoricamente. Brocchi intanto rispedisce al mittente ogni ipotesi di coinvolgimento.

Lippi: «La Roma può vincere il campionato»

L'ex ct azzurro: «A Roma si parla sempre dell'ambiente? Chi viene a giocare a qui lo sa che è così. Roma è una delle più belle città del mondo e ha una delle squadre più forti d'Italia». Approvato bilancio 2015, 39 milioni di perdite. Strootman a controllo, recupero secondo previsioni

> <