28 maggio 2020
Aggiornato 20:30
Calcio

Lippi: “Stravedo per Bonaventura”

L’ex commissario tecnico della nazionale italiana rivela la grande stima che ha verso il centrocampista del Milan

VIAREGGIO - Marcello Lippi, ex allenatore della Juventus ed ex commissario tecnico della nazionale italiana campione del mondo in Germania nel 2006, ha commentato l’andamento del Milan nelle ultime settimane, trascinato dal lavoro di Mihajlovic: «Il Milan ultimamente è in ripresa - afferma Lippi - ed è tornato in lotta per il terzo posto. Il merito è sicuramente dell’allenatore, ma anche di alcuni calciatori che si stanno distinguendo, faccio il nome di Bacca che è un fenomeno e soprattutto di Bonaventura che a me fa impazzire, stravedo per lui e per la sua duttilità». Effettivamente, l’ex atalantino è davvero il simbolo del nuovo Milan, tenace, agguerrito e con una discreta qualità che sta permettendo ai rossoneri di tornare in Europa dopo un’assenza di due anni. Bonaventura è un calciatore particolare, difficile dire quale sia il suo ruolo principale, anche perché a dirla tutta, li fa tutti con ottimi risultati: bravo sulla fascia, bravo come interno, bravo come trequartista, bravo come attaccante in un tridente, finalizzatore come una punta aggiunta. La rete realizzata ad Empoli dopo il rimpallo sull’orecchio di Niang è l’emblema di un calciatore sempre pronto a cogliere l’occasione propizia, sempre posizionato al posto giusto nel momento giusto, sfruttando anche un eventuale pizzico di fortuna; Bonaventura è certamente uno dei punti cardini da cui il Milan dovrà ripartire il prossimo anno.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal