12 aprile 2021
Aggiornato 04:30
Partito Democratico

Comincia a prendere forma il PD di Enrico Letta

Il neo-segretario ha proceduto molto rapidamente con gli organismi dirigenti del Pd, dando chiaramente spazio alle varie aree del partito, ma - assicurano i suoi - decidendo in autonomia

Partito Democratico

Letta «frena» su Gualtieri a Roma

La risposta alle voci sulla «disponibilità» maturata dall’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a scendere in campo per il Campidoglio è una gelida precisazione di fonti del Nazareno: «Nulla è deciso»

Partito Democratico

Graziano Delrio: «Con Letta si può vincere»

Il capogruppo del PD alla Camera: «Continueremo a cercare le alleanze nel centrosinistra e con il M5S». Orlando: «Approviamo ius soli in Parlamento». Calenda: «Vediamo cosa farà Letta per il voto nelle città»

Partito Democratico

Enrico Letta dice sì al PD: «Verità, non unanimismo»

L'ex premier raccoglie l'appello del Pd e si candida alla segreteria del partito, di fatto accetta di diventare il nuovo leader democratico perché è scontato un voto pressoché unanime all'assemblea di domenica

Politiche 2018 | Centrosinistra

Letta attacca Renzi: «Il Pd corre verso l'abisso»

L’affondo dell’ex premier contro il Segretario PD: «Sono state giornate terribili per il partito. Un regalo immeritato a Berlusconi e ai Cinquestelle»

Libro 'Avanti'

Renzi: ma quale golpe, Letta fece la parte della vittima ma rifarei tutto

Nel suo libro, tra le altre cose Matteo Renzi ricostruisce la vicenda spesso sintetizzata con il meme «Enrico stai sereno». Negando fortemente che si sia trattato di un golpe, e accusando Letta di aver fatto ingiustamente la parte della vittima

Gentiloni e la Ryder Cup

Gentiloni e quel «regalino» da 97 milioni di euro alla Ryder Cup

Il governo Gentiloni sta per approvare un emendamento al decreto Banche che riguarda una garanzia statale da 97 milioni di euro per una manifestazione golfistica che si svolgerà in Italia nel 2022 nel country club della famiglia Biagiotti

Lega Nord

Salvini: «Capisco chi vuole un nuovo Mussolini»

Il segretario della Lega Nord ospite di Agorà 2017 su Raitre, ha risposto al conduttore che gli chiedeva se non fosse preoccupato da chi dice che rivoterebbe il Duce, che gli unici che dovrebbero avere paura sono Monti, Letta, Gentiloni e la Boldrini che «non facendo nulla incentivano queste reazioni»